1001 libri da leggere prima di morire

Ecco un altro testo della serie "posti da vedere/cose da fare/da mangiare" etc... prima di morire.

Tipico della mania anglosassone per le classifiche, il corposo volume dei libri più belli scritti al mondo che bisogna assolutamente conoscere (costa 38 euro, per informazione) è stato scritto da due autori inglesi (Peter Acroyd e Peter Boxall), e la lista dei testi consigliati la trovate qui.

Ovviamente sono andata subito a verificare i titoli italiani selezionati, e mi sto ancora interrogando sul criterio di scelta dei più recenti (se qualcuno vuole avanzare un'idea in proposito me la comunichi, please). Ovviamente, c'è UN SOLO libro scritto da una donna (che novità).

Allora abbiamo:

"I Malavoglia" di Giovanni Verga
"I promessi sposi" di Alessandro Manzoni
"Il Gattopardo" di Giuseppe Tomasi di Lampedusa
"I sommersi e i salvati" "Se non ora quando" e "Se questo è un uomo" di Primo Levi
"Uno nessuno e centomila" di Luigi Pirandello
"Il giardino dei Finzi Contini" di Giorgio Bassani
"La coscienza di Zeno" di Italo Svevo
"Cristo si è fermato ad Eboli" di Carlo Levi
5 romanzi di Calvino (“Il sentiero dei nidi di ragno”, “I nostri antenati”, “Il destino dei castelli incrociati”, “Le città invisibili”, “Se una notte d’inverno un viaggiatore”)
"Il deserto dei Tartari" di Dino Buzzati
"La luna e i falò" di Cesare Pavese
"Ragazzi di vita" di Pier Paolo Pasolini
"La disobbedienza", "Gli indifferenti" di Alberto Moravia
"In Sicilia" di Elio Vittorini
"Ebdomeroo" di Giorgio de Chirico
"Il nome della rosa" di Umberto Eco
"Sostiene Pereira" di Antonio Tabucchi
"Seta" di Alessandro Baricco
"Non ti muovere", Margareth Mazzantini

  • shares
  • Mail
38 commenti Aggiorna
Ordina: