Moni Ovadia: Speriamo che tenga

Secondo la cabala, si racconta che il mondo in cui viviamo sia il risultato del ventottesimo tentativo di Dio e che, contemplando l'ultima forma della sua creazione, l'Eterno abbia sospirato e mormorato sconfortato: "Halevaii she yaamod!" (Speriamo che tenga!).

Prendendo spunto da questa storia, Moni Ovadia traccia un percorso autobiografico a metà tra il riso e il pianto, come è tipico degli scrittori ebraici. Tra viaggi su pulmini malridotti in Paesi non sempre ospitali, e personaggi strampalati del mondo yiddish che l'autore ha già fatto conoscere ai suoi lettori/spettatori nelle numerose opere precedenti, Ovadia presenta un sé letterario che è tragicomico e ironico, "errante" come ci si aspetta che sia un ebreo viaggiatore del suo tipo.

Speriamo che tenga è edito dalla Mondadori e si può trovare in offerta su BOL (qui la scheda). Moni Ovadia, attore, scrittore, cantante, musicista e molto altro ancora, ha un proprio sito ufficiale, su cui si possono trovare moltissime informazioni su questo eclettico personaggio. Sul sito di cultura ebraica Beth Shlomo si può invece leggere un'intervista all'autore e alcune barzellette ebraiche da lui raccontate.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO