I saponi letterari di Wolfgang Lederhaas

Scritto da: -

In questa torrida mattina di mezza estate ne abbiamo una per tutte le ore. Ecco a voi un’iniziativa che decisamente non ci saremmo aspettati di vedere, e invece… Si tratta di una curiosità per autentici fanatici, spuntata dritta dritta dall’inventiva di un trentaseenne professore di filosofia che ha rinunciato alla sua carriera universitaria nel suo “ramo di formazione originale” per lanciarsi nel profumato mondo del sapone. Ma non pensate che si sia semplicemente dedicato alla commercializzazione di ordinari ammassi di materia lavante di origine organica, perché le sue saponette sono autentici concentrati di cultura letteraria.

Wolfgang Lederhaas ha messo su una vera e propria impresa con l’ambizioso obiettivo di trasformare alcuni monumenti della letteratura, della musica e dell’arte in oggetti d’uso quotidiano. Dal “Flauto magico” di Mozart a “Ondine” di Friedrich de la Motte Fouqué, fino a “Henri d’Ofterdingen” di Novalis o “Hyperion” di Friedrich Hölderlin. Prosa, poesia, pittura e opera lirica si intrecciano nelle sue accurate creazioni, piccoli capolavori artigianali dal prezzo conseguente. La sua prima collezione è già in vendita presso alcuni negozi austriaci.

Ben ottanta gli euro necessari per accaparrarsi un’elegante scatola nera contenente sei saponi, ispirati da eccellenze del sapere tedesco sviluppato a cavallo tra il XVII e il XVIII secolo. Distillati d’emozioni in formato tascabile, per una collezione di quadratini davvero fuori dal comune.

La letteratura non è solo lettura, ma anche qualcosa d’estetico. Ho voluto creare qualcosa di tangibile, che le persone potessero respirare, qualcosa che le faccia sorridere e che doni loro un momento di felicità […] Integro nella ricetta tutti i sentimenti dell’opera, i suoi colori, le erbe e le piante che vi sono menzionati, tutto ciò che possa ispirarmi, insomma tutto gli indizi che contiene…

Ad esempio il sapone di “Hyperion”, ambientato in Grecia, contiene olio d’oliva e alloro e la sua ultima creazione ispirata da Mozart integra perfettamente note di rosa e di cedro citate nel testo. Quando si dice che la crisi aguzza l’ingegno!

Via | francetv.fr
Foto | fairfair.at

Vota l'articolo:
3.63 su 5.00 basato su 16 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Booksblog.it fa parte del Canale Blogo Lifestyle ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.