Librerie da sogno: Lello & Irmão di Porto

Scritto da: -

Dopo Shakespeare & Company di Parigi eccovi un’altra chicca per viaggiatori in cerca di mecche. La chiamano “cattedrale del libro” e si è meritata, nei discorsi di tanti appassionati, il titolo di “libreria più bella d’Europa” o addirittura del mondo intero. Si tratta della Libreria Lello e Irmão de Porto, conosciuta anche come Libreria Chardron, o semplicemente Libreria Lello, ed è effettivamente un “luogo libresco” singolare e suggestivo.

Situata al numero 144 della centralissima Rua das Carmelitas, a due passi dalla Torre de los Clérigos, non passa inosservata, soprattutto grazie alla sua facciata neogotica, progettata (come anche il resto) dall’architetto, politico e ingegnere portoghese Francisco Xavier Esteves. Fondata nel 1869, sotto il nome di Livraria Internacional de Ernesto Chardron, con l’improvvisa morte del proprietario venne adibita a sede della casa editrice Lugan & Genelioux Sucessores. È solo nel 1894 che venne venduta a José Pinto de Sousa Lello, già proprietario di un altro bookshop in Rua do Almada. José associato al fratello Antonio diedero vita alla denominazione “Lello e Irmão”, poi diventata Lello & Irmão Lda.

Si sviluppa su vari livelli dedicati ai tomi ed alla musica e nel suo interno, centinaia di piccoli dettagli antichi concorrono alla realizzazione di un’atmosfera d’altri tempi.

Tra enormi scaffalature in legno scuro e lavorato piene di libri che arrivano fino al tetto e una preziosa scala, nello stesso materiale, che occupa sontuosamente il centro, inondato dalla luce naturale proiettata attraverso il tetto in vetro colorato, la libreria è uno scenario perfetto per ogni racconto. Possibilità che non si è lasciata scappare l’equipe del film di Harry Potter, che ha più volte approfittato del suo fascino indimenticabile per arricchire alcune scene cruciali.

Via | oporto.net

Vota l'articolo:
3.64 su 5.00 basato su 39 voti.