I bambini con difficoltà di lettura e la passione per le storie

Scritto da: -

I bambini con difficoltà di lettura e la passione per le storie“Leggere è una competenza strana, curiosa, e indefinibile – e per alcuni bambini può assumere le dimensioni di un incubo”.

Chi meglio di un giornalista che ha avuto problemi di lettura da piccola può comprendere i motivi per i quali i bambini con difficoltà di lettura oggi non riescano ad amare la parola scritta? Ci riesce, in un agile articoletto sul Guardian, Vivian French. La quale, pur non definendosi una esperta in problemi di lettura, riesce a cogliere il cuore del problema. Che, spiega, a volte sta tutto nel tono acido e supponente di alcune maestre che riprendono i bimbi che leggono in modo stentato in classe: “Sei sicuro di riuscire ALMENO a leggere?”. E i bimbi si bloccano.

Ovvero, si tratta di bambini che

“non sono stupidi, anzi. Ma spesso sono gli altri che li fanno sentire così”.

Anzi, si tratta spesso – e chi ha figli con questi problemi lo sa – dei bimbi con l’immaginazione più fervida. E allora, un piccolo gioco sperimentato dall’autrice: perché non far scatenare la loro immaginazione per inventare storie che vengano poi trasformate in un libretto fai-da-te da conservare, con tanto di nome del piccolo autore in copertina?

Lei ci ha provato, spiega, e il risultato è stato che “il brutto anatroccolo si trasforma in cigno”. Perché la fiducia è una cosa meravigliosa:

“credi che sei in grado di fare qualcosa e alla fine – anche se potrà risultare non facile – riuscirai a raggiungere l’obiettivo. Credi che non potrai farlo, e tu non lo farai mai”.

Bella, bellissima lezione quest’ultima, da tenere a mente a prescindere dalle difficoltà di lettura.

Via | Guardian

Vota l'articolo:
3.69 su 5.00 basato su 13 voti.