"La ballate delle prugne secche" diventa un film

Da “La ballata delle prugne secche”, romanzo d’esordio della scrittrice foggiana Valeria Di Napoli, in arte Pulsatilla, sarà tratto un film. A dirigerlo sarà il regista salernitano Angelo Orlando, già dietro alla macchina da presa in “L’anno prossimo vado a letto alle dieci” e “Sfiorarsi”, nonché attore in film di prestigio quali “La voce della luna” di Federico Fellini e “Pensavo fosse amore invece era un calesse” di Massimo Troisi. A produrlo sarà la Nikolaus production che ha cominciato in settimana a Bari e Foggia il casting, per la scelta di attori e comparse. Le riprese, che avranno come sfondo totalmente la Puglia, prenderanno il via ad agosto.
Il romanzo, caso editoriale della scorsa stagione, edito da Castelvecchi, è un riadattamento del blog pulsatilla.splinder.com, e racconta con tono divertito e irriverente le peripezie di una ragazza, alle prese con una famiglia disastrata, con amori sempre troppo brevi per considerarsi tali e con le manie tipiche di una donna del ventunesimo secolo.
Continua il felice binomio tra letteratura e cinema, che negli ultimi anni ha dato vita a pellicole di alta qualità, da “Romanzo criminale” a La bestia nel cuore”, da “Arrivederci amore, ciao” al recente “Mio fratello è figlio unico” di Daniele Lucchetti che ha consacrato l’attore Elio Germano, fresco vincitore del David di Donatello.
“La ballata delle prugne secche” non entrerà in questa categoria di film d’autore, avvicinandosi ad operazioni quali “Cento colpi di spazzola prima di andare a dormire”, film girato interamente nel Salento, diretto da Guadagnino e prodotto dalla Neri. Ad interpretare la protagonista del romanzo di Pulsatilla l'attrice Bianca Guaccero.

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: