Le biblioteche inglesi in crisi salvate dai volontari

Scritto da: -

Il dato sui tagli alle biblioteche pubbliche che arriva dall’Inghilterra si guadagna oggi la prima pagina dell’Independent, al fianco dell’articolo principale di apertura. Basta leggere i numeri citati nell’articolo e si capisce subito il perchè: causa crisi economica, lo scorso anno sono state già costrette alla chiusura 150 biblioteche, di cui 9 solo a Londra.

In tutto il rapporto, a cura del sito Public libraries News, conteggia oltre 4600 biblioteche in tutto il paese, e più di 500 biblioteche “mobili”. Molte di loro, in alternativa alla chiusura, sono state affidate ad associazioni di volontariato (non retribuite naturalmente) per mantenerle aperte. Ma quanto potrà durare la loro apertura, sul lungo termine, se chi se ne occupa non viene retribuito, si interroga l’articolista?

In tutto, più di duemila persone si sono trovate senza lavoro. E più di 2100, secondo esponenti governativi, sono destinati a perdere il posto nel prossimo anno. Il motivo risiede nei forti tagli che sono stati imposti, ovvero un quarto del budget in cinque anni e, in totale, il 7.5% dei finanziamenti solo per il 2012. E questo è il primo dato. Purtroppo, il secondo dato è ancora più allarmante: secondo il rapporto, 255 biblioteche sono a rischio, nei prossimi mesi.

Alcuni distretti hanno rimediato riducendo l’orario di apertura e i servizi offerti. Ma la questione principale è che le biblioteche, come lamenta una delle bibliotecarie che ha condotto la ricerca, non dovrebbero essere “un articolo di lusso”: “ci sono persone che non sanno cosa fare senza la loro biblioteca. Che magari vengono qui perchè non hanno internet e che non hanno la macchina per raggiungerne una più lontana da casa”.

La questione, quindi, è che la cultura, in un paese democratico, dovrebbe essere un diritto che non dipende dalle possibilità economiche di ognuno. E allora un plauso al volontariato per salvare le biblioteche, se gli Stati non vogliono o non possono occuparsene.

Vota l'articolo:
3.76 su 5.00 basato su 29 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Booksblog.it fa parte del Canale Blogo Lifestyle ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.