Addio a Romano Battaglia, giornalista, scrittore e grande promotore della cultura

Scritto da: -

Romano Battaglia (1933-2012)Scriveva Romano Battaglia nel suo libro Un cuore pulito (Rizzoli, 2001)

Dovremmo vivere sempre con la speranza di riuscire a trasformare in felicità anche le nostre incertezze. Non ci rendiamo conto che la vita ha un altro calendario in cui la lunghezza o la brevità del tempo dipendono esclusivamente dai nostri dolori, dalle nostre gioie e dalla capacità di amare.

Il giornalista e scrittore Romano Battaglia è morto oggi a Marina di Pietrasanta, in provincia di Lucca, cittadina in cui era nato nel 1933. Avrebbe compiuto settantanove anni il prossimo 31 luglio. Tra le sue rubriche che conduceva in Rai ricordiamo TG l’una e poi per anni animatore e conduttore de La Versiliana, uno dei più celebri salotti estivi che ha ospitato attori, cantanti, scrittori, registi, politici. Come scrittore Romano Battaglia si è mosso attraverso molti generi letterari: poesie, romanzi, libri per ragazzi. Noi di Booksblog lo salutiamo con un’altra frase presa dal suo libro Un cuore pulito:

Anche se ciò che puoi fare è soltanto una piccola goccia nel mare, può darsi che sia proprio quella a dare significato alla tua esistenza

Vota l'articolo:
3.98 su 5.00 basato su 361 voti.