La mappa sonora mondiale della poesia

Una ragazza italiana a Londra ha creato una meraviglia: la mappa sonora mondiale della poesia!

poesia

Perché nessuno ha mai pensato a una mappa sonora mondiale della poesia? Per fortuna un'italiana ha deciso di farla nascere a Londra. E' un vero e proprio progetto digitale che ci permette di ascoltare le più belle poesie del mondo, partendo da una cartina geografica mondiale dove 500 bandierine indicono i migliori poemi di ogni angolo del pianeta. Anche se per il momento l'Australia è esclusa.

Il progetto di Giovanna Iorio è semplicemente stupefacente e ci consente di ascoltare le voci poetiche di tutto il mondo, di ieri e di oggi. Dalla carta alle parole per poter godere dei versi più belli che siano mai stati pensati. Si possono inviare anche file Mp3 con personali frammenti di poesia. La Poetry Sound Library, nata in collaborazione con riviste francesi e inglesi e anche con alcuni artisti del suono britannici, è un'opera unica al mondo.

Stiamo ricevendo adesioni da ovunque e in Inghilterra l'annuncio dell'iniziativa, apparso su 'Curators' Days', ha riscosso grande successo. Non abbiamo problemi a pubblicare gli audio delle poesie perché facciamo riferimento alla legge inglese che disciplina l'uso creativo dei testi. La nostra mappa è libera, è per tutti e diventerà uno strumento anche per diffondere la poesia nelle scuole. Puntiamo ad arrivare a 1000 poeti 'censiti' nel 2019.

Un vero e proprio mappamondo della poesia, per conoscere le liriche più belle che siano mai state scritte. E magari scovare anche i talenti del futuro.

Via | Agi

Foto iStock

  • shares
  • +1
  • Mail