Esame di maturità 2018: date e ultime novità

Date, ultime novità e tutto quello che c'è da sapere sull'Esame di Maturità 2018.

Esame di maturità 2018

La Maturità 2018 è ormai alle porte. Gli studenti dell'ultimo anno delle scuole superiori nel mese di giugno, come da tradizione, saranno impegnati nel primo grande esame della loro vita. Come sempre saranno tre le prove scritte dell'Esame di Maturità, anche se quest'anno sarà l'ultimo anno della terza prova scritta: dalla Maturità 2019 diremo addio al quizzone.

Da oggi e fino al 20 giugno 2018 seguiremo con voi passo dopo passo tutto quello che accade intorno alla Maturità, spiegandovi anche tutto quello che c'è da sapere. E magari cercheremo anche di aiutare i maturandi a destreggiarsi un po' tra le tre prove scritte: si partirà mercoledì 20 giugno dalla prima prova scritta, il temutissimo tema con le sue tracce (già è partito il toto tracce: si parla anche di Legge Basaglia e di aborto, oltre che di scoperte scientifiche importanti), proseguendo giovedì 21 giugno con la seconda prova scritta, diversa a seconda di ogni indirizzo di studio (matematica al Liceo Scientifico, greco al Liceo Classico, Lingua Straniera al Liceo Linguistico...). E poi lunedì 25 giugno la terza prova scritta o quizzone.

Si continuerà poi con gli orali della Maturità 2018, con un calendario di date diverso da scuola a scuola. E' importante prepararsi bene, con una tesina e una scaletta che permetterà agli studenti di seguire passo dopo passo gli argomenti correlati nelle diverse materie di studio dell'ultimo anno.

E poi, dopo aver scoperto il voto di Maturità, potrete partire per le vostre vacanze post Maturità, decisamente più leggeri. Ve la meritate tutta dopo questo immane sforzo che tutti ricordiamo con terrore e che ancora è presente nei nostri incubi. In bocca al lupo a tutti i maturandi!

Maturità 2018, ultime novità


Le tracce sognate dai maturandi

13 giugno 2018

Maturità 2018

Quali sono le tracce più attese dagli studenti per la Maturità 2018? L'esame di stato si avvicina e sono moltissimi i ragazzi coinvolti in quello che rappresenta per loro il primo grande ostacolo da superare nella vita. La prima prova, quella del tema di italiano, desta sempre tantissime preoccupazioni, anche perché si passano notti insonni a pensare quali potrebbero essere le tracce, quale l'autore scelto, quali le tematiche scelte dal MIUR.

Skuola.net, portale dedicato agli studenti italiani, ha chiesto ai maturandi quali potrebbero essere autori e autrici in vita tra i più papabili. Basta guardare al passato: ci sono anche tantissimi scrittori contemporanei che potrebbero essere interessanti da affrontare in occasione dell'esame di stato, non trovate?

Tra i nomi proposti ai ragazzi ci sono anche cantanti e cantautori, che sono tra i preferiti dei ragazzi. Coez, Fedez ed Ermal Meta sono i prediletti tra i cantanti, anche se lo scrittore preferito dai maturandi è Roberto Saviano, che conquista il primo gradino del podio con il 28% delle preferenze, seguito da Fabio Volo (23%) e da Alessandro D'Avenia (15%).

C'è spazio anche per Elena Morante, Licia Troisi e Margaret Mazzantini, protagoniste della classifica al femminile.

 

La ricetta di Alessandro Borghese per ribaltare il risultato

13 giugno 2018

Alessandro Borghese

Alessandro Borghese dà ai maturandi i consigli migliori per ribaltare il risultato della Maturità. Intervistato da ScuolaZoo, la community online di 3,3 milioni di studenti, lo chef dà i suoi preziosi e utili consigli per poter superare indenni la grande prova che attende tantissimi ragazzi in questi giorni.

Lo chef suggerisce di:


  • Mangiare bene: carboidrati e proteine a orari regolari, ma anche frullati di frutta fresca, così il cervello potrà funzionare meglio.

  • Dormire bene e abbastanza: quando si è stanchi meglio fermarsi, riposare, magari dormire un po', per poter recuperare energie.

  • Ripassare, ripassare, ripassare e affrontare la Maturità con calma e con concentrazione.


Seguirete i suoi consigli? Del resto lui andava bene a scuola ed era bravo in biologia, perché amava gli esperimenti. E poi è uno chef, sa quanto sia importante mangiare bene!

 

Come affrontare il tema: i consigli di chi ha scritto le tracce

12 giugno 2018

Studentessa agli esami di Maturità 2018

Come affrontare il tema della Maturità 2018? A dare consigli agli studenti italiani impegnati dal 20 giugno nel tanto temuto esame di stato di fine anno ci pensa il professor Luca Serianni, ordinario di Storia della lingua italiana alla Sapienza, uno dei responsabili delle tracce della prima prova della Maturità 2018. All'Agi sottolinea che le tracce difficilmente verranno cambiate: quindi lui le conosce e anche bene!

Il professore consiglia ai ragazzi di non concentrarsi sulla caccia alle tracce per conoscerle prima e prepararsi, perché secondo lui non è importante conoscere l'argomento, ma riflettere bene sulla scelta che si farà, visto che la selezione è molto ampia e ricca. Il rischio che corrono i maturandi è di fare la scelta sbagliata a causa della fretta...

E per quello che riguarda il tema? Il professore consiglia di creare una scaletta per affrontare un discorso che possa argomentare bene il tema da trattare. Non è vero che se si scrive di più, l'elaborato sarà valutato di più: meno è meglio è decisamente consigliabile rispetto a più e peggio... E in merito alle percentuali, ridottissime negli ultimi anni, di studenti che hanno scelto il tema storico, Serianni parla di un vero peccato, perché la storia è formativa!

 

Dress Code agli Esami di Maturità: le regole di una scuola a Cagliari

07 giugno 2018

esame di maturita 2018

Esami di Maturità 2018 e dress code, come vestirsi? No, non è una domanda banale e non è nemmeno una questione che si pongono solo le fashion addicted. Ci sono regole per vestirsi in maniera adeguata quando si va a scuola, a lezione o in occasione degli esami di Maturità. Se di solito si tratta di regole di buon senso, ci sono degli istituti scolastici che hanno deciso di scriverle nero su bianco.

A Cagliari, la dirigente del liceo Pacinotti, ha deciso di rendere nota una circolare, inviata a famiglie e studenti, per stabilire cosa i maturandi devono indossare e cosa non devono indossare in occasione degli Esami di Maturità 2018. Saranno vietati cappellini da baseball, minigonne, magliette troppo corte, pantaloni a vita bassa, pantaloncini, infradito o ciabatte da spiaggia.

Valentina Savona, dirigente della scuola, sottolinea che l'abbigliamento degli studenti a scuola (e non solo per la Maturità) deve essere adeguato. Ogni anno lei firma queste disposizioni per dare consigli, che vengono dati anche durante l'anno, con un po' di elasticità in più. Se durante l'anno scolastico i ragazzi non possono indossare cappellini da baseball, auricolari o tenere le mani in tasca, per la Maturità si aggiungono altri divieti per insegnare ai ragazzi a vestire in modo adeguato, un segno di maturità e civiltà che spesso dimentichiamo.

 

Voto finale e lode alla Maturità, i dati del Miur

06 giugno 2018

Voto finale e lode alla Maturità

Come si calcola il voto finale alla Maturità? Che probabilità ci sono di ottenere il voto massimo, il 100 con la Lode? Cominciamo dall'inizio. La valutazione finale del voto di Maturità 2018 è espressa in centesimi. Le prove scritte sono valutate in quindicesime, mentre l'orale in trentesimi. A completare il voto ci sono anche i crediti che i maturandi hanno accumulato negli ultimi tre anni di studi. Il voto di Maturità si ottiene semplicemente sommando i punti ottenuti nelle singole prove con i crediti del triennio. Il voto minimo è 60/100, che è la sufficienza.


  • I crediti formativi ottenuti nel triennio possono andare da un minimo di 10 a un massimo di 25 punti.

  • Il voto della prima prova va da un minimo di 0 a un massimo di 15 punti.

  • Il voto della seconda prova va da un minimo di 0 a un massimo di 15 punti.

  • Il voto della terza prova va da un minimo di 0 a un massimo di 15 punti.

  • Il voto del colloquio orale va da un minimo di 0 a un massimo di 30 punti.


I punti bonus del voto di Maturità, da 1 a 5, possono essere assegnati al termine del colloquio orale, a patto di essere stati ammessi con almeno 15 crediti e aver totalizzato almeno 70 punti nelle tre prove scritte e nell'orale.

Come si ottiene la lode alla Maturità? Si può dare agli studenti che sono arrivati all'esame con 25 punti di credito e hanno ottenuto 45 punti alle prove scritte e 30 punti all'orale, senza usufruire del bonus o che hanno ottenuto almeno l'8 in tutte le materie, compresa la condotta, negli ultimi tre anni.

Il Miur recentemente ha reso noti proprio i dati relativi alle valutazioni della Maturità di 2016/2017: i diplomati con 100 e 100 e lode sono aumentati dello 0,3% rispetto all’anno scolastico precedente. E' stato registrato anche un aumento dello 0,5% dei diplomati con il minimo (60/100). Per quello che riguarda i liceali i più bravi sono quelli del Liceo Classico, mentre tra gli indirizzi tecnici a raggiungere di più la lode sono i maturandi dell'indirizzo “Chimica, materiale e biotecnologie”.

 

Nomi dei commissari esterni online, dove trovarli

05 giugno 2018

esame di maturita

I nomi dei commissari esterni della Maturità 2018 sono online. Dopo le voci che ieri si rincorrevano sui social network, di liste già presenti nelle segreterie delle scuole interessate dall'esame di stato, ecco che oggi il Miur ha annunciato l'uscita degli elenchi dei commissari esterni che andranno a comporre, insieme ai docenti interni, della commissione che esaminerà i maturandi.

Il Ministero della Pubblica Istruzione ha pubblicato il link che contiene tutte le Commissioni d'Esame per le Scuole Secondarie di Secondo Grado. Saranno 12.865 le commissione, con un totale di 25.606 classi coinvolte. Sono 509.307 gli studenti finora iscritti all'esame di stato, mentre i candidati interni sono 492.698.

Qui il link per sfogliare gli elenchi dei commissari esterni della Maturità 2018: e questa volta sono gli elenchi ufficiali!

Le commissioni d'esame sono pronte, così come i maturandi, che si daranno appuntamento mercoledì 20 giugno 2018 alle ore 8.30 per la prima prova scritta d'italiano (il tema) della Maturità 2018, mentre a seguire giovedì 21 giugno si terrà la seconda prova scritta, sempre a partire dalle ore 8.30, mentre la terza prova avrà luogo lunedì 25 giugno, a partire dalle ore 8.30.

Ricordiamoci, poi, che in alcuni licei e istituti tecnici con progetti sperimentali si terrà anche una quarta prova in programma per giovedì 28 giugno alle 8.30. Gli orali, dove i ragazzi presenteranno la loro tesina, si terranno subito dopo la fine degli scritti.

 

Nomi dei commissari esterni già usciti?

04 giugno 2018

commissari esterni

Sui social network in queste ore non si parla d'altro. Se da comunicazione sapevamo che i nomi dei commissari esterni non sarebbero usciti prima della giornata di domani, ecco che un passaparola ha fatto sapere che le liste sarebbero già arrivate nelle segreterie delle scuole dove si svolgeranno gli esami dell'ultimo anno di scuola superiore.

Secondo quanto apprendiamo da Skuola.net, infatti, le pagine dei social network sono già piene di elenchi delle commissioni di esame della Maturità 2018. Parrebbe, ma il condizionale è d'obbligo, che le segreterie abbiano ricevuto gli elenchi del Miur, mentre per gli studenti la comunicazione ufficiale arriverà nei prossimi giorni. Anche se la voglia di conoscere subito il proprio destino ha fatto sì che moltissimi maturandi abbiano già preso d'assalto social network e siti per conoscere i commissari esterni, così da arrivare preparati al momento dell'esame di stato.

 

Commissari esterni della Maturità 2018

01 giugno 2018

Maturità 2018 materie

E' notizia di questi giorni che il 4 giugno verranno pubblicati i nomi dei commissari esterni della Maturità 2018, direttamente dal sito del Miur. Non è ancora una comunicazione ufficiale, ma probabilmente in giornata si saprà qualcosa di più certo.

 

Cosa si può fare e cosa non si può fare alla Maturità 2018

Maturità 2018

01 giugno 2018

Il Miur ha diramato una circolare in cui spiega tutto quello che si può e tutto quello che non si può fare durante l'esame di Maturità 2018.


  • Non si potranno usare smartphone e dispositivi elettronici

  • Non si potranno usare dispositivi che si collegano a internet

  • L'accesso a internet sarà limitato al dirigente scolastico e a pochi altri autorizzati dallo stesso

  • I locali in cui si svolgeranno le prove della Maturità 2018 dovranno essere sicuri, agibili e idonei (cosa che non riguarda, ahinoi, i poveri maturandi!)


Inoltre nella circolare il Ministero dell'Istruzione ha reso noti i numeri della Maturità 2018: l'esame di stato riguarderà 509.307, di cui 492.698 candidati interni. 12.865 sono le commissioni d'esame, anche se i commissari esterni non sono ancora stati resi pubblici.

In aggiornamento

Esame di maturità 2018, date


Ci siamo, manca ormai poco all'Esame di Maturità 2018, che, come ogni anno, interesserà gli studenti dell'ultimo anno della scuola secondaria di secondo grado che sono stati ammessi all'esame. Quali sono le date della Maturità 2018? Si parte il 20 giugno con le prove scritte, per terminare poi il 25 giugno. Mentre per le date degli orali si andrà avanti dalla fine del mese di giugno o dall'inizio di luglio fino a metà del mese.


  • Data Prima Prova Maturità 2018: mercoledì 20 giugno 2018

  • Data Seconda Prova Maturità 2018: giovedì 21 giugno 2018

  • Data Terza Prova Maturità 2018: lunedì 25 giugno 2018

  • Data Orali Maturità 2018: in base al calendario e alle modalità previsti dall'istituto



Foto iStock
Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 24 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail