“Una questione privata” diventa un film con la regia dei Fratelli Taviani

Il film, tratto dal romanzo di Beppe Fenoglio, è interpretato da Luca Marinelli

Pubblicato postumo nell’aprile del 1963, due mesi dopo la morte di Beppe Fenoglio, Una questione privata arriva al cinema con la regia di Paolo e Vittorio Taviani.

Over the Rainbow è il disco più amato da tre ragazzi nell’estate del 43. S’incontrano nella villa estiva di Fulvia, adolescente e donna. I due ragazzi sono Milton (Luca Marinelli) e Giorgio (Lorenzo Richelmy), l’uno pensoso, riservato, l’altro bello ed estroverso. Amano Fulvia (Valentina Bellè) che gioca con i sentimenti di entrambi.

Un anno dopo Milton, partigiano, si ritrova davanti alla villa ora chiusa. La custode lo riconosce e insinua un dubbio: Fulvia, forse, ha avuto una storia con Giorgio.

Per Milton si ferma tutto, la lotta partigiana, le amicizie... Ossessionato dalla gelosia, vuole scoprire la verità. E corre attraverso le nebbie per trovare Giorgio, ma Giorgio è stato fatto prigioniero dai fascisti…

Liberamente tratto dal romanzo di Beppe Fenoglio - considerato da Calvino uno dei più bei romanzi italiani del Novecento - Una questione privata di Paolo e Vittorio Taviani sarà presentato alla Festa del Cinema di Roma venerdì 27 ottobre e sarà poi in sala dal 1° novembre distribuito da 01 Distribution.

Una questione privata è una produzione Stemal Entertainment e Ipotesi Cinema con Rai Cinema, Le Films d’Ici e Sampek Productions.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO