Portici di Carta 2017: un altro successo per la squadra del Salone del Libro

Tutto esaurito per Villaggio, Di Pietrantonio e De Luca, donati oltre 300 libri per le Biblioteche civiche torinesi. E prosegue l’iniziativa Buono da leggere!

Grande affollamento nei due giorni dell’undicesima edizione di Portici di Carta, che ha chiuso i battenti alle 20 di domenica 8 ottobre 2017. Il direttore editoriale del Salone Internazionale del Libro, Nicola Lagioia:

“Conclusione in gloria per questo Portici di Carta, con un oratorio di San Filippo Neri stracolmo, così come stracolme sono state le strade di Torino in questi due giorni dedicati ai libri. Grazie. Noi del Salone Internazionale del Libro siamo un po' stremati ma felici. Ci prendiamo poche ore di pausa, e poi voliamo a Francoforte alla Buchmesse. Tanti editori italiani e stranieri ci aspettano, per costruire tutti insieme il grande progetto della 31a edizione. Appuntamento dal 10 al 14 maggio e già fra pochissimo con la ripartenza dei Giorni Selvaggi”.

Sold-out allo spazio eventi dell’Oratorio San Filippo per gli incontri con Erri De Luca, la dedica a Paolo Villaggio, la Premio Campiello Donatella Di Pietrantonio, lo spettacolo di Gabriella Greison dedicato a Marie Curie ed Hedy Lamarr, il reading-concerto di Giorgio Licalzi con Giuseppe Culicchia, Andrea Bajani e Tiziano Scarpa. Sempre affollato lo Spazio Bambini di piazza San Carlo letteralmente preso d’assalto per le fiabe, letture, giochi e animazioni proposte da minibombo editore ospite, dalle Biblioteche civiche torinesi, Associazione Iter e dai ragazzi del Servizio Civile Nazionale.

Soddisfazione per le vendite nelle 128 bancarelle dei librai ed editori piemontesi, suddivisi nei 20 tratti tematici del percorso lungo via Roma, piazza San Carlo e piazza Carlo Felice. Bestseller assoluti: L’arminuta di Donatella Di Pietrantonio e le opere del neo-Premio Nobel Kazuo Ishiguro. Richiestissimo La ferrovia sotterranea del Premio Pulitzer Colson Whitehead, che sarà a Torino per Giorni Selvaggi sabato 21 ottobre alle 21 alla Scuola Holden. E nella ricorrenza dei 500 anni della Riforma protestante, molto gettonate sono anche state Le 95 Tesi di Lutero edite da Claudiana.

Ecco i titoli più richiesti nei diversi generi. Fra i libri in lingua originale l’ultimo Ken Follett e tutta la saga di Harry Potter. Fra i gialli, Pulvis et umbra di Antonio Manzini. Per la narrativa sempre fortissime le richieste di Elena Ferrante, benissimo il nuovo La guerra dei Murazzi di Enrico Remmert e Le venti giornate di Torino di Giorgio De Maria (Frassinelli). Allo Spazio Bollati Boringhieri (editore ospite 2017) Fisica quantistica per poeti di Christopher T. Hill e Leon Lederman. Nel settore Voci di donne, il Racconto dell’ancella di Margaret Atwood, Gli anni di Annie Ernaux e le opere di Jane Austen, Virginia Woolf e Hannah Arendt.

Nel settore Montagna Io cammino da sola di Alessandra Beltrame. Da minibombo, editore per ragazzi ospite di Portici 2017, il blockbuster è stato Orso, buco! Nelle Letterature Orientali, oltre a Ishiguro con Non lasciarmi, molto richiesta l’Arte della guerra di Sun-Tsu. Nella Saggistica La realtà non è come ci appare di Carlo Rovelli e Il tram va alla guerra. Torino e i suoi trasporti urbani nel secondo conflitto mondiale, di Simone Schiavi. Tra i fumetti Kobane di Zerocalcare.

L’iniziativa Il libro in più ha visto i visitatori acquistare e donare oltre 300 libri che andranno ad arricchire le 19 Biblioteche civiche torinesi. Oltre alla Biblioteca Centrale, le biblioteche più prescelte dai donatori sono la Calvino di Borgo Dora, Cascina Marchesa di Corso Vercelli, quella di Mirafiori Sud e Villa Amoretti a Santa Rita. L’iniziativa è il primo passo di una collaborazione di rete fra Biblioteche e librai cui ora verrà data continuità strutturale per stabilire un canale diretto e continuo di supporto al patrimonio librario pubblico.

Tutte esaurite le 10 Passeggiate di Portici di Carta: molto apprezzate in particolare quella per bambini, quella dedicata alla «Farfalla Granata» Gigi Meroni e ai sessant’anni dell’editore Bollati Boringhieri.

Successo anche per l’iniziativa Buono da Leggere, che ha messo a disposizione buoni libro del valore di 15 euro per gli studenti piemontesi. L’iniziativa prosegue anche nelle prossime settimane. I buoni potranno essere ritirati - anche da genitore o persona delegata - da tutti i ragazzi delle scuole superiori, residenti in Piemonte e muniti di documento di identità, presso la sede della Fondazione per il Libro (piazza Bernini, 12, Torino) nei giorni martedì 10 e mercoledì 11 ottobre ore 9-12, lunedì 16, martedì 17 e mercoledì 18 ore 9-12, e spesi nelle librerie di Portici di Carta aderenti all’iniziativa. Elenco librerie su porticidicarta.it. Info: buonodaleggere@salonelibro.it. Tel. 011 5184268 interno 954.

Foto | Facebook Salone del Libro

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 19 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO