Massimo Carlotto torna con “Blues per cuori fuorilegge e vecchie puttane”

Una sfida mortale e decisiva. Una donna per cui morire non basta. Un’altra avventura a suon di blues. L’ultima, la più intricata, la più maledetta. L’Alligatore sarà presto protagonista di una serie TV, attualmente in lavorazione, prodotta da Domenico Procacci per Fandango

ROME - MAY 28:Italian  author Massimo Carlotto attends the 7th edition of the Festival of Literature at Literature House on May 28, 2008 in Rome, Italy. (Photo by Elisabetta Villa/Getty Image)

In attesa che approdi in televisione la serie ispirata all’Alligatore, prodotta da Domenico Procacci per Fandango, Massimo Carlotto torna in libreria a settembre con Blues per cuori fuorilegge e vecchie puttane, edito da E/O.

Marco Buratti detto l’Alligatore e i suoi soci Max la Memoria e Beniamino Rossini sono caduti in una trappola ordita dal nemico più pericoloso con cui abbiano dovuto misurarsi: Giorgio Pellegrini. Pellegrini, in fuga dalla Legge e dalle pallottole di Beniamino Rossini, non intende vivere da latitante per il resto della vita e decide di diventare un infiltrato per conto della polizia. Qualcosa va storto e una squadra di killer spietati arriva dall’estero per assassinare sua moglie e la sua amante. L’indagine parallela per identificare i responsabili viene affidata all’Alligatore e ai suoi soci.

Loro non vorrebbero avere nulla a che fare con la vicenda ma vengono ricattati dalla dottoressa Angela Marino, alto funzionario del ministero dell’Interno. I nostri scoprono ben presto che il loro destino è comunque segnato. La missione affidata a Pellegrini ufficialmente non esiste e non sono previsti testimoni. Buratti, Max e Beniamino reagiscono e giocano questa partita senza regole per cercare di sopravvivere. L’Alligatore ha un motivo in più per non soccombere: in un hotel ha conosciuto una donna. Una “vecchia puttana” quarantenne di nome Edith. Tra i due è stato amore a prima vista.

carlotto.jpg

La scrittura di Massimo Carlotto, già uno dei più grandi maestri del noir italiano, fa con questo romanzo un ulteriore salto di livello.

Blues per cuori fuorilegge e vecchie puttane è il più complesso “Alligatore” dello scrittore padovano, un meccanismo perfetto come un orologio svizzero, uno scavo nelle psicologie di personaggi in bilico sul crinale nebbioso tra Bene e Male, ricco di un’ironia tagliente e un’umanità sincera. Un grandissimo noir sul conflitto tra crimine e forze di polizia dove, troppo spesso, le vittime sono solo pedine senza valore.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO