Libri da leggere nell’estate 2017: “Storie di matti” di Arianna Porcelli Safonov

arianna.jpg

Arianna Porcelli Safonov, autrice di Fottuta campagna, torna in libreria per Fazi con Storie di matti, un saggio nel quale prende in rassegna i “matti della porta accanto”, quelli che una volta venivano rinchiusi in un manicomio e ora, “per strada, alle poste, ai matrimoni”, infoltiscono un “movimento sempre più evidente e distruttivo”.

“La loro versione 2.0 è composta per la maggior parte da persone dichiarate normali, pregevoli, da conoscere, imitare o invitare alle feste. Ma la cosa che più ghiaccia il sangue è la loro evoluzione. I matti odierni non solo si sono inseriti nel tessuto sociale come se niente fosse, ma sono riusciti a piazzarsi ai piani alti dei grattacieli o dei governi.

matti-light-673x1024.jpgOppure sono in vestaglia ad annaffiare i cespugli di bosso nel nostro pianerottolo ogni mattina alla stessa ora, sono in fila con noi al supermercato, pronti a linciarci se chiediamo di passare avanti perché abbiamo solo il detersivo da pagare. O, ancora, sono nel nostro letto da vent’anni. I nuovi pazzi sono i nostri sindaci, i nostri tabaccai, nostra moglie, nostro marito, il nostro amministratore delegato, l’amica di nostra figlia o semplicemente il tipo che ci siede accanto in treno. Ci attirano nella loro inquietante rete appiccicosa facendoci accettare tutto il marcio e malato come vero, assodato, chic o quantomeno normale”, si legge nella presentazione sul sito di Fazi.

Dopo aver fatto a pezzi la retorica del biologico e della vita rurale, Arianna Porcelli Safonov questa volta concentra la sua sferzante ironia sui falsi miti della socialità e sulle nevrosi contemporanee, perché “i pazzi sono tra noi e hanno un sacco di like”.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO