Premio Bancarella 2017: vince “I Medici” di Matteo Strukul

bancarella-2017.jpg

È I Medici. Una dinastia al potere di Matteo Strukul il vincitore del Premio Bancarella 2017.

Il primo volume della tetralogia dedicata alla dinastia fiorentina, edito da Newton Compton, ha avuto la meglio su La locanda dell’ultima solitudine (Mondadori) di Alessandro Barbaglia, Gocce di veleno (Giunti) di Valeria Benatti, Il giardino dei fiori segreti (Garzanti) di Cristina Caboni, La guardia, il poeta e l’investigatore (Sellerio) del coreano Jung-myung Lee e Magari domani resto (Feltrinelli) di Lorenzo Marone.

Quarantatreenne padovano, Strukul ha già pubblicato nove romanzi, due biografie musicali e due albi a fumetti. Il libro premiato, uscito nel 2016, è stato seguito da I Medici. Un uomo al potere (2016), da I Medici. Una regina al potere (2017) e da I Medici. Decadenza di una famiglia (2017).


La saga ha ottenuto ottimi risultati di vendita sia in Italia che in Germania; dopo essere stata pubblicata in tedesco, spagnolo, serbo e olandese, si appresta ad affrontare la sfida del mercato anglofono.


Gli altri riconoscimenti sono andati a Marco Pastonesi, premiato con il Bancarella Sport 2017 per L’Uragano Nero (66thand2nd) e a Bianca Chiabrando che si è aggiudicata il Bancarellino con
A noi due, prof (Mondadori).

Foto | Twitter

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO