Libri da leggere nell’estate 2017: “Picnic sul ghiaccio” di Andrei Kurkov

Keller propone un thriller visionario e tragicomico tradotto in oltre trenta lingue

andrei-kurkov.jpg

Considerata l'opera più rappresentativa della letteratura ucraina contemporanea, Picnic sul ghiaccio non è solo un grande successo internazionale ma - nel solco di maestri come Gogol' e Bulgakov - ha svelato la grande ironia e visionarietà di un autore come Andrei Kurkov capace di raccontare l'esplosione dell'Unione sovietica con uno splendido thriller tragicomico.

Già tradotto in 31 lingue, il romanzo di Kurkov è giunto nelle librerie italiane alcune settimane fa per i tipi di Keller e con la traduzione di Rosa Mauro.

Siamo a Kiev, dopo la caduta dell’Unione Sovietica. Viktor già da un po’ ha perso la sua ultima fidanzata e non sa come guadagnarsi da vivere. È uno scrittore senza editore con nient’altro che un certo talento per la lingua e un cassetto pieno di manoscritti incompiuti.Al suo fianco c’è solo Miša, un pinguino preso allo zoo cittadino, rimasto senza fondi, che però è un’altra bocca da sfamare. E in più adesso a Kiev – in mano alla mafia e ai nuovi ricchi – conta solo il denaro e il fiuto per gli affari.

picnic-sul-ghiaccio.jpg Un bel giorno, però, Viktor riceve la proposta che gli può cambiare la vita: un lavoro ben pagato presso un grande giornale per scrivere “coccodrilli”, ossia necrologi su personaggi famosi non ancora deceduti. Non è il massimo, certo, ma si tratta pur sempre di scrivere e soprattutto di portare finalmente a casa uno stipendio. Quando però comincia con i primi “coccodrilli” si accorge che, uno dopo l’altro, i personaggi di cui si occupa muoiono in circostanze misteriose e ben presto è lui a ritrovarsi immischiato in un pericoloso complotto tra criminali, servizi di sicurezza e...

Un thriller fantasmagorico ambientato durante l’esplosione dell’Unione Sovietica e nel solco della grande tradizione letteraria russa.

Il romanzo del 56enne Andrei Kurkov ha raccolto lodi in giro per il mondo: dal New York Time che ha sottolineato il suo humor nero al Daily Telegraph che ne ha parlato in termini di “capolavoro tragicomico”.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO