Maturità 2017: il voto finale

Maturità 2017

Dopo le tre (o nei casi più rari quattro) prove scritte e l’orale, agli studenti non resta che attendere il voto finale della maturità.

Il voto della maturità viene espresso in centesimi e la sufficienza si raggiunge con una valutazione di 60/100.

Gli elementi che concorrono alla valutazione finale della scuola superiore sono cinque:
1) Crediti formativi ottenuti nel triennio. Si va da un minimo di 10 a un massimo di 25 crediti così suddivisi: 8 punti per il terzo e quarto anno e 9 punti per il quinto.
2) Voto della prima prova. Va da un minimo di 0 a un massimo di 15 punti (con la sufficienza a 10 punti).
3) Voto della seconda prova. Va da un minimo di 0 a un massimo di 15 punti (con la sufficienza a 10 punti).
4) Voto della terza prova. Va da un minimo di 0 a un massimo di 15 punti (con la sufficienza a 10 punti).
5) Voto del colloquio orale. Per quanto riguarda l’orale si va da 0 a 30 punti (con la sufficienza a 10 punti).

Ipotizzando il massimo dei voti in tutti i “reparti” i crediti formativi concorrono con 25 punti, gli scritti con 45 punti e gli orali con 30 punti alla valutazione complessiva di 100/100.

La commissione esaminatrice ha la possibilità di assegnare un bonus di 5 punti agli studenti più meritevoli: perché ciò avvenga gli studenti devono essere stati ammessi all’esame con un minimo di 15 crediti e devono avere totalizzato 70 punti durante le prove di maturità.

La lode può essere concessa solamente a coloro che abbiano raggiunto i 100 punti senza il bonus e abbiano ottenuto l’8 in tutte le materie e in condotta nel triennio.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO