Maturità: 7 grandi classici da leggere per l’esame di stato

Mancano due settimane all’esame di stato e noi di Booksblog vi consigliamo 7 romanzi scritti fra l’Ottocento e l’inizio del nuovo secolo che potrebbero essere utili per consolidare la vostra conoscenza della letteratura italiana e per fare bella figura nella prima prova di maturità.

Si tratta di grandi classici evergreen, ma anche di opere più recenti che rappresentano capisaldi della nostra identità letteraria.

Si inizia con I Malavoglia, capolavoro del realismo di Giovanni Verga, per poi incominciare il Novecento con Il fu Mattia Pascal di Luigi Pirandello, celebre romanzo dell’autore agrigentino del quale, fra qualche giorno, ricorrerà il 150° anniversario della nascita.

Sempre del Primo Novecento è La coscienza di Zeno, il più mitteleuropeo dei romanzi italiani.

Dell’esperienza del neorealismo segnaliamo Se questo è un uomo di Primo Levi che racconta l’esperienza del lager e Il partigiano Johnny di Beppe Fenoglio che narra la lotta partigiana sulle colline delle Langhe.

Il barone rampante di Italo Calvino è forse la lettura più leggera, ma nasconde una metafora molto sottile e intelligente sul ruolo dell’intellettuale.

Infine Gomorra di Roberto Saviano, il libro più importante del nuovo secolo per le questioni che ha sollevato e per l’impatto che ha avuto sulla conoscenza dei meccanismi delle mafie.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO