Salone del Libro 2017: il programma

Il nuovo format della squadra di Nicola Lagioia ha conquistato la fiducia di 424 espositori

30-salone-del-libro-locandina-gipi.jpg

Un libro che scavalca un muro è, allo stesso tempo, una protezione dal filo spinato dell’intolleranza e un punto di vista che permette di guardare a un orizzonte più lontano. Gipi non poteva davvero fare di meglio nel rappresentare il tema dell’edizione numero 30 del Salone Internazionale del Libro che farà di Torino, per il trentesimo anno consecutivo, da giovedì 18 a lunedì 22 maggio, l’epicentro nazionale del dibattito su editoria, lettura e cultura.

Il guanto di sfida lanciato da Milano è stato raccolto da un eterogeneo pool di professionisti che negli ultimi sei mesi hanno “giocato a zona” per gestire le varie anime della manifestazione sotto la supervisione di Nicola Lagioia.

Salone del Libro 2017: i numeri


Partiamo dai numeri. Dai 338 stand dello scorso anno si è saliti ai 424 di quest’anno ai quali vanno aggiunti i 9 stand dei progetti speciali. Sensibile anche la crescita dei metri quadri commerciali che saranno 11mila, il 10% in più rispetto allo scorso anno. Gli appuntamenti in programma nelle 30 sale a disposizione del pubblico saranno 1200.

Il totale delle 1060 case editrici presenti a Lingotto Fiere è rappresentato dalle 390 con stand proprio, da altri 360 editori italiani e stranieri ospitati da stand di colleghi, dalle presenze di 10 fra case discografiche ed editori musicali accolti nell’area ad essi dedicata e da quelle inserite nei 12 spazi regionali, oltre all’area di Matera 2019, e nei tre stand internazionali di Cina, Romania e Marocco, che insieme accolgono all’incirca ulteriori 300 realtà editoriali dei loro territori. 33458472244_ece6786740_z.jpg

Salone del Libro 2017: le sezioni


Il format consolidato negli anni della direzione di Ernesto Ferrero è stato rimodulato da Lagioia e dai consulenti che hanno lavorato con lui all’organizzazione. Ecco quali saranno le aree tematiche nelle quali si articolerà il festival.

Another side of America farà conoscere il volto autentico degli Stati Uniti attarverso autori di fama internazionale, Solo per noi stesse darà la parola alle donne che stanno cambiando il mondo e Festa mobile conquisterà il pubblico con i reading.

Nella sezione L’età ibrida si parlerà del futuro, delle nuove tecnologie e persino di alieni! Con Gastronomica si discuterà del valore del cibo e dell’alimentazione.

Romanzi impossibili metterà al centro la letteratura più sperimentale e sorprendente, mentre Match. Letteratura vs Arte metterà a confronto l’arte e l’illustrazione dei grandi maestri.

Tornerà il Bookstock Village, da alcuni anni lo spazio dedicato alla lettura di bambini e adolescenti.

Si parlerà dell’anniversario dei cent’anni della Rivoluzione d’ottobre e si celebrerà il talento di due campioni della letteratura di genere: il maestro dell’horror Stephen King e il padre del fantasy J. R. R. Tolkien.

Quest’anno il Salone del Libro chiuderà i battenti alle 20 e in serata gli eventi si sposteranno nei 150 luoghi di Torino e provincia che ospiteranno gli eventi di Festa Mobile.

L’Ibf si arricchisce con Book to Screen


L’Ibf - International Book Forum, l’area professionale per la compravendita dei diritti editoriali, occuperà quest’anno le sale del Museo Carpano di Eataly dove i 370 gli operatori dell’editoria ad oggi iscritti – di cui 128 stranieri da 29 Paesi, daranno vita a contrattazioni e appuntamenti commerciali. Ad essi si aggiunge la presenza di 40 realtà italiane e internazionali del comparto dell’audiovisivo di Book to Screen, sezione che Ibf dedica alle produzione televisive, cinematografiche e new media, con alcuni dei marchi più importanti del settore a livello mondiale.

Foto | Ufficio Stampa Salone del Libro

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO