"Nati liquidi", a Papa Francesco il libro postumo di Zygmunt Bauman

Negli scorsi giorni il co-autore Thomas Leoncini ha consegnato al Sommo Pontefice una copia del libro del filosofo scomparso all’inizio del 2017

CZECH-POLAND-FORUM-BAUMAN

La scorsa settimana, nel corso di un’udienza privata in Santa Marta il giornalista Thomas Leoncini ha consegnato a Papa Francesco una copia di Nati liquidi, libro di cui è co-autore insieme a Zygmunt Bauman, il filosofo scomparso lo scorso 9 gennaio.

Edito da Sperling&Kupfer, questo saggio scritto a quattro mani è l'ultima opera di un'icona della cultura che ha goduto di un'immensa popolarità, grazie alla sua capacità di parlare a tutti con un linguaggio comprensibile e al tempo stesso mai riduttivo. Lo studioso che ha spiegato la postmodernità attraverso l'illuminante immagine di una società liquida che ha abbandonato la comunità per l'individualismo, convinta che il cambiamento è l'unica cosa permanente e che l'incertezza è l'unica certezza.

Si tratta delle pagine alle quali Bauman stava lavorando al momento della morte. In uno scambio già collaudato in libri come Sesto potere, scritto con David Lyon, e con Babel, scritto con Ezio Mauro, Bauman affronta per la prima volta il mondo delle generazioni nate dopo i primi anni '80, quelle che a una società liquida e in continuo mutamento appartengono da nativi.

nati-liquidi.jpg Stimolato dal dibattito, sa cogliere la realtà nella sua dimensione più vera e profonda, persino nei fenomeni considerati più effimeri: la trasformazione del corpo, i tatuaggi, la chirurgia estetica, gli hipster, le dinamiche dell'aggressività (e in particolare il fenomeno del bullismo), il web, le trasformazioni sessuali e amorose vengono analizzati in questa breve folgorante opera pop, capace di coinvolgere sia coloro che, a vario titolo, hanno a che fare con i giovani sia i moltissimi lettori di Bauman.

In virtù del rapporto di vicinanza intellettuale che si era creato tra Bauman e il Pontefice, dopo l'incontro di Assisi dello scorso settembre, Papa Francesco ha voluto ricevere Leoncini. Da tempo interessato agli studi del sociologo, il Pontefice è stato in colloquio per circa un'ora con Leoncini.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO