Le poesie di Pasqua più belle scritte da autori famosi

La Pasqua raccontata dai versi di alcuni dei più noti poeti italiani

Buona Pasqua con l'elegia pasquale di Andrea Zanzotto

La Pasqua è arrivata e noi di Booksblog vi proponiamo sei poesie di autori che si sono confrontati con questa festività.

Accanto ad autori che fanno parte del “canone” scolastico come Alessandro Manzoni e Giovanni Pascoli, ci sono il poeta “crepuscolare” Guido Gozzano e due autori per bambini come Roberto Piumini e Gianni Rodari. Ecco le loro poesie in versione integrale.

L’ulivo benedetto, Giovanni Pascoli

Oh, i bei rami d’ulivo! chi ne vuole?
Son benedetti, li ha baciati il sole.
In queste foglioline tenerelle
vi sono scritte tante cose belle.
Sull’uscio, alla finestra, accanto al letto
metteteci l’ulivo benedetto!
Come la luce e le stelle serene:
un po’ di pace ci fa tanto bene.
Resurrezione, Alessandro Manzoni
È risorto: il capo santo
più non posa nel sudario
è risorto: dall'un canto
dell'avello solitario
sta il coperchio rovesciato:
come un forte inebbriato,
il Signor si risvegliò.
Era l'alba; e molli il viso
Maddalena e l'altre donne
fean lamento in su l'Ucciso;
ecco tutta di Sionne
si commosse la pendice
e la scolta insultatrice
di spavento tramortì.
Un estranio giovinetto
si posò sul monumento:
era folgore l'aspetto
era neve il vestimento:
alla mesta che 'l richiese
dié risposta quel cortese:
è risorto; non è qui.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO