Libri per ragazzi: “Storie della buonanotte per bambine ribelli” batte il record del crowdfunding

Con 1,3 milioni di dollari di finanziamento il libro di Elena Favilli e Francesca Cavallo è diventato il libro maggiormente finanziato nella storia di Kickstarter

Il libro più finanziato nella storia della piattaforma di crowdfunding Kickstarter è italiano: Storie della buonanotte per bambine ribelli di Elena Favilli e Francesca Cavallo.

Dall’aprile all’ottobre 2016, la campagna di crowdfunding su Kickstarter ha raccolto un milione e 300mila di dollari. Ben 90mila copie del libro sono state vendute nella versione originale americana già prima della sua pubblicazione. Tradotto in 12 lingue è già stato venduto in Gran Bretagna, Germania, Brasile, Turchia, Polonia, Messico, Olanda, Thailandia. L’editore italiano è Mondadori.

Il volume contiene 100 biografie di donne famose: 100 favole per sognare in grande raccontate con stile semplice. Si tratta di artiste, scrittrici, scienziate, sportive che lottano per affermare la propria personalità, da Rita Levi Montalcini a Ipazia, da Frida Kahlo a Serena Williams, da Astrid Lindgren a Maria Callas.

Ciascun racconto è accompagnato da un ritratto a colori, in totale 100 ritratti disegnati da 60 artiste.

storie-della-buonanotte-per-bambine-ribelli.jpg“Secondo recenti ricerche le bambine fin dalla scuola media iniziano a perdere fiducia in se stesse. Ecco perché essere esposte molto prima a una narrazione diversa della femminilità è fondamentale. I libri per i più piccoli sono ancora pieni di stereotipi di genere. I genitori non possono fare molto, anche se sono preoccupati e vogliono far crescere i loro bambini con storie che propongono modelli femminili moderni: è per loro che stiamo creando questo libro”, spiegano le autrici.

Elena Favilli è una giornalista-imprenditrice. Laureata in Semiotica all'Università di Bologna, ha studiato Digital Media a Berkeley, California. Francesca Cavallo è autrice e regista di teatro. Esperta d'innovazione sociale, ha fondato Sferracavalli, festival internazionale d'immaginazione sostenibile.

Una volta trasferitesi a San Francisco, il loro progetto di startup, che in Italia aveva ricevuto numerosi apprezzamenti ma pochi finanziamenti, è stato incluso nell'incubatore di 500 startup di DaveMcClure: il primo finanziamento contava 600mila dollari ricevuti da investitori italiani e americani. Con questa base finanziaria, nel 2012 Elena e Francesca hanno fondato Timbuktu Labs, che crea prodotti innovativi per bambini.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 38 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO