Salone del Libro 2017: temi, novità, immagine e anteprime

L'immagine disegnata da Gipi, i progetti e la #PrimaveraTorinese con Premi Nobel e Pulitzer

33009179886_c9b35ebef6_z.jpg

Nella Vecchia Europa e fra Stati Uniti d’America e Messico c’è chi erige muri? Il Salone Internazionale del Libro di Torino li abbatte idealmente scegliendo un tema emblematico: Oltre il confine.

L’immagine guida della manifestazione in programma nel capoluogo piemontese dal 18 al 22 maggio 2017 è stata disegnata da Gipi e spiega più di mille parole la “linea editoriale” dell’evento: i libri e la conoscenza ci permettono di guardare oltre i muri, di scavalcare le frontiere erette dalla paura.

La trentesima edizione dell’evento torinese è stata presentata questa mattina alla Cavallerizza Reale di Torino dal Direttore Editoriale Nicola Lagioia e dal Presidente della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura Mario Montalcini.

Il primo dato interessante è che il 95% degli editori dello scorso anno ha confermato la propria presenza. Nonostante la concorrenza di Tempo di Libri e la probabile defezione di alcuni degli editori più importanti, la fuga dal Lingotto sembrerebbe limitata al 5% degli editori presenti nel 2016.

Fra le iniziative promosse dalla Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura c’è la possibilità, per gli editori delle località terremotate, di iscriversi a condizioni di favore.

Veniamo alle novità. Il Superfestival raccoglierà decine di festival culturali italiani provenienti da 17 regioni, mentre GasTrOnomica sarà la nuova area dedicata ai libri sul cibo realizzata assieme a Slow Food. La Regione ospite di questa edizione sarà la Toscana.

Il tema dell’anno, Oltre il confine, sarà declinato in numerose sezioni: dal ritorno delle Anime Arabe (a cura di Lucia Sorbera e Paola Caridi), nel nome di Giulio Regeni, a Another Side of America, con tanto di Libreria a Stelle e Strisce al Lingotto.

salone-del-libro-2017.jpg Si parlerà di frontiere, flussi migratori, persone in fuga da guerre e carestie: da tredici anni il Concorso Nazionale Lingua Madre è protagonista assoluto su questo tema. La sezione We have one another sarà una riflessione sulla condizione femminile nel mondo contemporaneo.

Scienza e tecnologia cercheranno di rispondere alla domanda "come saremo"? Ci saranno incontri dedicati alla traduzione. Per quanto riguarda la vendita dei diritti 130 soggetti hanno già risposto all’appello dell’International Book Forum.

Gli anniversari spaziano dai 100 anni della Rivoluzione d'Ottobre ai 50 dalla scomparsa di don Milani e di Totò, ai 30 della “diversa presenza” di Primo Levi.

Al Salone arriveranno i Romanzi Impossibili, la Libreria diffusa e condivisa ideata e realizzata con l'apporto di librai, bibliotecari e consulenti editoriali, la nuova sezione M&B - Music & Books dedicata all'editoria musicale e discografia.

E dopo le 20, il Salone si sposterà in città con il cartellone di eventi del Salone Off.

Salone del Libro 2017: il Bookstock Village


Al Bookstock Village (il padiglione dedicato ai bambini e ragazzi, sostenuto da Compagnia di San Paolo) tanti gli incontri curati da Fabio Geda ed Eros Miari, fra cui quelli dedicati ai mestieri del libro, e i laboratori dall'arte alla robotica alle diverse abilità. Si ricorderanno fra l'altro i cinquant'anni di Lettera a una professoressa di Don Lorenzo Milani.

La mostra Children's Books on Art documenterà il meglio dei libri d'arte mondiali per ragazzi, selezionati assieme alla Bologna Children's Book Fair. E ci saranno ancora la Libreria internazionale per ragazzi, gli incontri di formazione per docenti e l'Area Famiglie.

La Grande #PrimaveraTorinese


E come road map di avvicinamento al Salone ci sarà la Grande #PrimaveraTorinese, un fitto calendario di appuntamenti con grandi autori della scena letteraria mondiale: dal Premio Pulitzer Philip Schultz (9 marzo) al maestro americano della short story Charles D'Ambrosio (29 marzo), dal disegnatore Igort (4 aprile) al Premio Nobel Svetlana Aleksievič (28 aprile), dalla poetessa del rock Patti Smith (6 maggio) all’ autore-culto americano Ben Lerner (12 maggio).

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 20 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO