“Rio Belgrano”, Vittorio Grimaldi

Nel libro di Edizioni Clichy una storia d’amore e morte nella Buenos Aires dei desaparecidos


Rio Belgrano, una storia d'amore e morte nella Buenos Aires dei desaparecidos

(Edizioni Clichy) è il titolo dell'esordio letterario dell'avvocato di fama internazionale Vittorio Grimaldi, che tra personaggi finti e realmente esistiti - come Roberto Calvi, Michele Sindona e Paul Marcinkus - racconta la sua incredibile esperienza in Argentina negli Anni Ottanta, quando salì su quel cargo argentino - il Rio Belgrano appunto - subito dopo la maturità. Lo abbiamo intervistato al termine della presentazione del libro al Piccolo Eliseo a Roma:

"Questa storia nasce da un'esperienza professionale molto impegnativa perché mi sono trovato in Argentina a finanziare l'acquisto di armi per la giunta di Videla per cui lì ho scoperto un paese in piena dittatura, una dittatura sanguinosa e i figli di alcuni miei amici erano stati rapiti ed erano scomparsi e allora mi sono trovato in questo dilemma: se aiutare, sia pure indirettamente con la mia esperienza professionale, vendendo armi a questi personaggi sanguinari oppure cercare in qualche modo di aiutare questi miei amici che poi erano tutti allievi dei gesuiti perché in Argentina gli allievi dei gesuiti erano considerati comunisti e come tali andavano sterminati".

rio-belgrano.jpg Protagonista del libro un avvocato italiano, alter-ego del giovane Grimaldi, che decide di seguire i principi della sua educazione gesuitica ed esegue correttamente il suo lavoro, facendo tuttavia in modo che i fondi destinati alla dittatura argentina per l'acquisto di armi da utilizzare nella guerra delle Falklands contro la Gran Bretagna (correva l'anno 1982), arrivino lentamente. Londra non ha mai digerito l'aiuto dato a Buenos Aires dal Banco Ambrosiano, al tempo guidato da Roberto Calvi: "La morte così rocambolesca di Calvi, finto suicidio, era stato sceneggiato apposta dai servizi per dare la giusta retribuzione, la vendetta in realtà, per quello che Calvi aveva fatto finanziando tramite l'Ambrosiano l'acquisto delle armi che uccisero tanti marinai inglesi".

In tutto questo si intreccia la storia d'amore con la bella Lucia, che ora si concede e ora sfugge.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO