Storie della tua vita, Ted Chiang

“Arrival”, il film di Denis Villeneuve nelle sale italiane dal 19 gennaio, è tratto dal romanzo di Ted Chiang pubblicato da Frassinelli

arrival-villeneuve.jpg


Il regista Denis Villeneuve è uno dei talenti più cristallini di Hollywood e il suo cinema spazia dalle storie di guerra ai narcos ai thriller psicologici, dai drammi sul Medio Oriente ai kidnapping movie. Con Arrival, in uscita sugli schermi italiani il prossimo 19 gennaio, l’autore canadese approda alla fantascienza, genere con il quale si misurerà anche nel suo prossimo progetto, Blade Runner 2049.

Il regista ha detto che da trent’anni sognava di girare un film di fantascienza, ma che finora non aveva mai trovato la storia giusta. Con Storie della tua vita di Ted Chiang la storia giusta è finalmente arrivata.

In Storia della tua vita, il più celebre e il più lungo dei racconti contenuti nella raccolta, fonte d'ispirazione di Arrival e vincitore del prestigioso Premio Nebula, Chiang alterna la dimensione privata e quella professionale della dottoressa Louise Banks: la prima è segnata indelebilmente dalla morte della figlia, quella professionale, invece, la vede impegnata nel tentativo di interpretare la lingua degli alieni e instaurare con loro una forma di comunicazione. I due piani si intersecano in maniera apparentemente scollegata, almeno fino alla rivelazione finale.

L'aspetto più intrigante della scrittura di Chiang è la capacità di rendere verisimile qualsiasi ipotesi narrativa, sia che si tratti della costruzione della Torre di Babele, sia che si parli di un ormone che aumenta in maniera spropositata le capacità intellettive come in Capisci.

chiang_storie-della-tua-vita.jpg A supporto della propria narrazione Chiang chiama la linguistica generale, la matematica, la biologia, le scienze cognitive. Chiang dimostra di conoscere profondamente la materia trattata nei singoli racconti e, accanto alla scienza, manipola con altrettanta destrezza il mito: non solo Babele, ma il golem. Ci parla di un ritocco al cervello che rende indifferenti rispetto alla bellezza, di una rivoluzionaria dimostrazione matematica che finisce per negare il concetto stesso di matematica.

Nelle otto storie della raccolta, Chiang riesce con la sua ironia, la sua intelligenza affilata, il suo stile coinvolgente e il suo sapere enciclopedico, a rendere metaforici e universali i suoi racconti e a rappresentare plasticamente che cosa significa vivere in un mondo segnato dalla continua incertezza, dal senso costante di cambiamento, ma sempre anche dalla bellezza e dalla meraviglia.

Tra i più apprezzati scrittori di fantascienza viventi, con i suoi racconti e romanzi brevi – pubblicati a partire dal 1990 – Ted Chiang ha vinto in più di un’occasione i premi Nebula e Hugo. Laureato in informatica, vive vicino a Seattle. Oltre a Storie della tua vita, in Italia è stato pubblicato il romanzo breve Il ciclo di vita degli oggetti software (Delos Books 2011).

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 9 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO