A Londra il book sharing si fa in metropolitana

10464095_741964885868336_2011512378352705809_n.jpg

Solitamente, quando si pensa alla metropolitana, le prime cose che vengono in mente sono sudore, calca, gomitate, folla. Libri non è proprio tra le prime cose della ista, eppure a Londra sono riusciti a portare cultura in uno dei luoghi più odiati dai londinesi.


Si chiama Books on the Underground ed è un progetto di book sharing che si fa nella Tube più popolare d’Europa. Come funziona? E’ semplice, se hai appena finito di leggere un bel libro e hai voglia che anche gli altri lo leggno, scrivi a booksontheunderground@hotmail.co.uk e ti verranno inviati degli adesivi da apporre sulla copertina del libro. Poi basterà andare in metropolitana e lasciarlo in attesa di un nuovo lettore pronto a leggerlo e a condividerlo di nuovo.

Books on the Underground ha al momento una media di 150 libri sparsi per la City, anzi sotto la city, di ogni genere e per ogni età. E’ un progetto avviato nel 2012 e comprende non solo libri di autori famosi, ma anche di piccoli scrittori e case editrici poco mainstream.

Books on the Underground ha un canale Facebook, una pagina Twitter, un canale Instagram e un sito dove cercare i libri sparsi nella metro, anche se è bene tenere sempre gli occhi aperti.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 14 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO