Banned Books Week, 10 classici censurati in passato

Immorali, osceni, diseducativi. Ecco alcuni motivi per cui grandi classici della letteratura straniera – molti dei quali per un pubblico giovane – vennero censurati all’epoca della loro pubblicazione.

A rivelare la lista, l’American Libraries Association, l'Associazione delle Biblioteche statunitensi, che ogni anno per celebrare il diritto alla lettura e la libertà di espressione, organizza la settimana dei libri proibiti, tirando fuori un elenco davvero bizzarro.
Addirittu

Nel mirino c’è finito anche Harry Potter: in America infatti le avventure del maghetto sono il libro più censurato degli Stati Uniti. Motivo? Molti genitori lo considerano un “incitamento alla stregoneria”, oltre ad avere come protagonista un personaggio che “disubbidisce alle figure autorevoli”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail