"Pulcinellopaedia Seraphiniana", di Luigi Serafini

Chi ha amato il Codex Seraphinianum non vede l’ora che arrivi il 29 settembre, giorno in cui uscirà in libreria “Pulcinellopedia Seraphiniana” di  Luigi Serafini.

Edito da Rizzoli, il libro è in realtà una ri-edizione di un primo volume pubblicato nel 1984 con il titolo “Pulcinellopedia (piccola)”. In questa nuova edizione, invece, il volume - scritto dopo la partecipazione di Serafini allo storico Carnevale di Venezia -  presenta oltre cento illustrazioni corredate di brevi testi ed è costruito come una suite musicale (nove scene con un intermezzo), interamente dedicato alla maschera carnacialesca per eccellenza: Pulcinella.

Disegni in bianco e nero – a differenza dei coloratissimi disegni del Codex – che vanno ad ornare pagine scritte dal fantomatico e fittizio co-autore del libro, ovvero P. Cetrulo, vero nome di Pulcinella.

Pulcinellopedia Seraphiniana esce anche in versione deluxe, in tiratura limitata, con cofanetto e una litografia originale firmata e numerata, a scelta tra 3 soggetti inediti. L’edizione normale costa 40 euro, quella deluxe 175.

Classe 1949, Serafini è un'artista completo e per la sua genialità è entrato in contatto con grandi protagonisti della cultura nazionale ed internazionale. Come Roland Barthes, al quale venne chiesta l'introduzione del Codex, poi scritta da Italo Calvino. Anche Fellini era ammiratore del misterioso testo e del suo autore a cui offrì di disegnare una brochure per pubblicizzare il suo ultimo film La voce della luna.

 

  • shares
  • +1
  • Mail