Il turista, Massimo Carlotto

ROME - MAY 28:Italian  author Massimo Carlotto attends the 7th edition of the Festival of Literature at Literature House on May 28, 2008 in Rome, Italy. (Photo by Elisabetta Villa/Getty Image)

Maestro riconosciuto del noir europeo Massimo Carlotto ha scelto di sorprendere i propri lettori passando al thriller. Appena uscito in libreria, Il turista si è immediatamente guadagnato un posto nella top ten dei libri più venduti in Italia.

Protagonista della vicenda è il Turista, un serial killer perfetto che non “firma” i propri omicidi, né sfida i detective, visto che farsi catturare è l’ultimo dei suoi desideri.

05-il-turista-cover.jpg Mago del camuffamento segue delle proprie regole: non uccide mai due volte nella stessa città, né nello stesso Paese. Ecco perché lo chiamano il Turista.

La mancanza di rimorso e di empatia e il controllo che esercita sulla propria psicopatia lo rendono imprendibile.

Ma a Venezia il Turista commette un passo falso e sulla sua strada trova Pietro Sambo, ex capo della omicidi che nella cattura del killer intravvede l’occasione per riconquistare onore e dignità.

In una recente intervista di Elisa Conselvan su La Stampa, Carlotto ha spiegato come il noir possa essere lo strumento per fare inchiesta evitando le querele che limitano il lavoro dei giornalisti:

“Il nostro Paese vanta grandi professionisti, che però incontrano difficoltà nel fare il proprio mestiere perché oggi la querela di diffamazione viene usata sistematicamente come arma contro i giornalisti. Il noir interpreta il giornalismo perché lo usa per le inchieste e si serve degli stessi strumenti del giornalismo di inchiesta per indagare la realtà”.

E nel suo romanzo, fra le righe di una thriller dal ritmo serrato, Massimo Carlotto fa anche questo: scattare una foto della realtà, come nella descrizione di una Venezia martoriata dal turismo di massa.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO