"Il corso dell'amore", di Alain de Botton

Si intitola “Il corso dell’amore” il nuovo libro di Alain de Botton, filosofo e scrittore svizzero, noto per i suoi scritti che trattano di vari argomenti in uno stile filosofico, ponendo l'attenzione sulla vita quotidiana e sul self-help.

Edito da Guanda, dopo “Esercizi d’amore” lo scrittore torna a parlar d’amore, attraverso una storia di tutti i giorni. La storia di Rabih e Kirsten, entrambi architetti, lui di origini libanesi, lei scozzesi. Si conoscono, si piacciono, si amano, si sposano e hanno figli. Tutto come da copione, se non fosse che una volta spenta la passione dei primi tempi, comincia a subentrare la noia, la routine, la quotidianità di una coppia.

61lebnzhcfl-_sx321_bo1204203200_.jpg

Nel romanzo, Alain de Botton racconta la fase della relazione che segue l'innamoramento e ci mostra, alternando la storia di Rabih e Kirsten a considerazioni illuminanti, come sia possibile "imparare" di nuovo ad amarsi, di un amore più razionale e meno romantico, forse, ma proprio per questo più profondo.

Seguiamo Rabih e Kirsten nelle loro vicende quotidiane e li vediamo alle prese con le grandi gioie della genitorialità, ma anche con le continue discussioni per le piccole cose, le delusioni, le aspettative non corrisposte, i tradimenti. Il percorso è accidentato, e non sempre i due ce la faranno da soli, ma nonostante tutto sceglieranno di provarci ancora. Una riflessione originale sulle relazioni moderne e allo stesso tempo il sorprendente romanzo dell'amore non romantico.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO