"La luce dei giorni", di Jay McInerney

Dopo 10 anni di silenzio da “Le mille luci di New York”, Jay McInerney torna con un nuovo romanzo, "La luce dei giorni", ultimo della trilogia iniziata negli anni Ottanta e composta da “Le mille luci di New York”, appunto, e da "Good Life".

Edito da Bompiani, La luce dei giorni riporta alla luce i suoi personaggi, andando ancora più nel profondo della loro psicologia. Molti anni sono passati dal loro arrivo, ma Corrine e Russell Calloway vivono ancora la vita dei loro sogni nella città dei loro sogni: New York. Feste esclusive, due gemelli nati come per miracolo, un loft a TriBeCa, le estati negli Hamptons. Una vita invidiabile, ma ottenuta a quale prezzo? Russell è un editore indipendente di alto profilo culturale ma sempre a rischio, finché non gli si presenta un’opportunità, la grande opportunità, quella che può cambiare tutto. Alla leggerezza ostentata delle amiche Corrine preferisce l’impegno sociale, una crociata che la indigna e la appaga, almeno finché non fa ritorno in città l’uomo che nel dolore condiviso del dopo 11 settembre l’ha trascinata in una storia clandestina di grande, vera passione.

Sullo sfondo un’America che cambia, depressa dalla crisi economica, sfidata dalla candidatura del primo presidente di colore, e una metropoli che muta e costringe chi la abita a fare altrettanto: tra fallimenti lavorativi e personali, Russell e Corrine vedranno le loro vite e il loro matrimonio messi alla prova come mai prima.

Jay McInerney torna ad esaltare il sogno americano e di rivelarci che cosa nasconde, le speranze che sa animare e la disillusione che attende chi si ostina a inseguirlo.

Jay McInerney sarà protagonista al Festivaletteratura di Mantova sabato 10 settembre alle ore 21 presso il teatro Ariston (modera l’incontro Stefano Salis).

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO