"Notti in bianco, baci a colazione", di Matteo Bussola

Un libro sulla magia di essere padre

o-matteo-bussola-570.jpg

Quando nasce un bambino, tutti, parenti e amici, si stringono nella gioia del nuovo arrivato e della sua mamma. E’ a loro che vengono dedicate  le maggiori attenzioni ed è a lei, la mamma, che si fanno mille domande e si chiedono tutte le curiosità. Ma in tutto questo, dove va a finire il papà?

La risposta è in questo libro: “Notti in bianco, baci a colazione”, di Matteo Bussola, fumettista e padre che ha deciso di raccogliere le sue riflessioni, le emozioni e tutto quello che un papà prova quando ha un figlio.
Domande, dubbi, pensieri e una certezza, quella di avere un ruolo fondamentale e tanto amore da dare ai propri figli.

o-bussola-570f.jpg

Padre di tre figlie piccole, Matteo riporta nel libro la vita quotidiana di una famiglia: dialoghi strampalati, buffe scene domestiche, riflessioni sottovoce che dopo la lettura continuano a risuonare in testa. Nell'"abitudine di restare" si scopre una libertà inattesa, nei gesti della vita di ogni giorno si scopre quanto poetica possa essere la paternità. Anche se non è rivolto solo ai papà perché tutti sono stati mariti, figli, bambini.

“Quel che le madri non sospettano è che quando i padri si alzano alle tre di notte per coccolare i figli non è per fare i gentili, né per lasciarle dormire. È solo per recuperare il senso. Respirare, stringere, stare a godersi quel che c’è. Sentirsi un po’ più vicini a una cosa che in fondo non hanno mai avuto e mai avranno.
Perché quello che le donne non dicono non è niente in confronto a quel che gli uomini non sanno”.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO