Esami di terza media 2016: tutto quello che c'è da sapere

Il calcolo del voto, le prove scritte, la prova orale, l'Invalsi

BIRMINGHAM, UNITED KINGDOM - OCTOBER 04: Pupils at at King Edward VI High School for Girls take part in a maths lesson on 4 October, 2006, Birmingham, England. The independent school for girls continues it's tradition to be one of the top schools in Britain having achieved a 94% pass rate at A and B grades in it's A level results. Last year, 27.1% of pupils in independent schools gained three or more grade A's at A-level, compared with 8% of pupils in all state schools. (Photo by Christopher Furlong/Getty Images)

Sono cominciati lunedì scorso gli Esami di Terza Media, step necessario per uscire dalle Secondarie di Primo Grado e decidere se proseguire gli studi oppure fermarsi ed entrare – con tanti se e tanti ma – nel mondo del lavoro.

In cosa consistono gli esami di terza media? Nel mettere in campo tutte le competenze apprese nei tre anni tra i banchi, attraverso delle prove scritte, orali – in cui ogni studente partirà dalla propria mappa concettuale – e non dimentichiamo l’Invalsi, la prova più temuta, che si terrà domani 16 giugno a partire dalle 8.30 del mattino.

Possono sostenere l’esame di terza media solo gli studenti precedentemente ammessi, ovvero quelli che hanno frequentato almeno tre quarti dell’orario di lezione dell’intero anno scolastico, più quelli che hanno ottenuto la sufficienza in tutte le materie e in condotta. Tutti questi aspetti formano un voto, che va da 6 a 10 e che è il voto di partenza di ogni studente.

A differenza dell’Invalsi, la cui data di prova è unica, per le altre materie non esiste una data prestabilita ma viene scelta dalla scuola, quindi è diversa da istituto a istituto. La data viene comunicata agli studenti qualche settimana prima dell’esame, comunque prima della chiusura della scuola.

E’ possibile sostenere l’esame di terza media anche in date differenti, questo avviene quando qualche studente per motivi seri o di salute non può sostenerli con la classe. Il ragazzo o la ragazza, previa comunicazione all’istututo, verrà segnato in una sessione suppletiva,  organizzata prima dell’inizio del nuovo anno scolastico. Quest’anno, le due sessioni suppletive del test invalsi di terza media si svolgeranno il 22 giugno e il 2 settembre 2016.

Invalsi a parte, le prove da sostenere sono tre: il tema di italiano, da sviluppare seguendo le tracce che daranno gli insegnanti, la prova di matematica (Geometria solida, Algebra, Geometria analitica o calcolo delle probabilità e statistica, Fisica o scienze o tecnologia) e la prova di lingua straniera, in base alle lingue insegnate a scuola.

Superati gli scritti c’è la prova orale, che consiste in una interrogazione finale sulle materie studiate nel corso dell’anno scolastico. Ogni alunno presenta la propria tesina o mappa concettuale, seguiranno le domande dei professori che compongono la commissione sulla tesina e sul programma dell’anno.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO