"Girl in a band", la biografia di Kim Gordon

Edito da Minimum Fax, la biografia della leader dei Sonic Youth

MADRID, SPAIN - APRIL 19: Kim Gordon of Sonic Youth perfoms on stage at La Riviera on April 19, 2010 in Madrid, Spain. (Photo by Juan Naharro Gimenez/Getty Images)

Girl power. Di nomi di donne che hanno fatto la Storia potremmo farne un lunghissimo elenco. Nel mondo della musica, però, c’è sicuramente lei, Kim Gordon, bassista, vocalist e leader dei Sonic Youth, band che ha lasciato una grande testimonianza nel mondo del Noise e dell’Indie Rock.

Una donna, un simbolo di un’intera generazione di donne, musiciste come lei e non, che si sono nutrite della sua forza, del suo talento e della sua indipendenza. Una donna che si racconta, con un filo di rabbia, in “Girl in a band”, la sua biografia in cui percorre, pagina dopo pagina, il suo percorso da ragazza a donna, da musicista ad artista.

Edito da Minimum Fax, Girl in a band è un viaggio al passato, nella vita privata e pubblica della bassista statunitense: dagli anni di formazione nella West Coast alla schizofrenia del fratello maggiore Keller, fino all’incontro con il mondo dell’arte, della moda e del cinema. E poi ovviamente la musica e il rapporto stretto con tantissimi musicisti, da Kurt Cobain, “con i suoi grandi occhi lucidi e l’aria un po’impaurita” a Neil Young, a Courtney Love che definisce, senza farsi troppi problemi,“Un rottame. Mai e poi mai vorrei essere vista come lei” e molti, molti altri.

A 63 anni l’algida Kim Gordon si rivela ai suoi fan, parlando anche di quel connubio artistico e sentimentale ormai finito, come il matrimonio con Thurston Moore - con il quale fondò i Sonic Youth – “naufragato nell’ennesimo clichè del fallimento di una relazione adulta: un uomo in crisi di mezza età, un’altra donna, una doppia vita”. Anche i punk, nel loro piccolo, piangono.

 

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO