Premio Italo Calvino 2016 ex-aequo a Pierini e Sinatti

????????????????????????????????????

Vengono entrambi dalle Marche i due vincitori ex-aequo della ventinovesima edizione del Premio Italo Calvino per scrittori esordienti. La giuria composta da Paola Capriolo, Angelo Guglielmi, Niva Lorenzini, Christian Raimo e Filippo Tuena ha infatti optato per una vittoria ex-aequo che premia Elisabetta Pierini (Pesaro, 1964) con L'interruttore dei sogni e il giovanissimo Cesare Sinatti (Fano, 1991) con La splendente.

Il romanzo di Elisabetta Pierini racconta “l’ideale di vita suburbano” e le “periferie residenziali moderne fatte di villette quasi identiche tra loro dove famiglie mononucleari vivono una vita priva di disagi materiali, ma asfittica e sotterraneamente perturbata”. Del giovane Sinatti, invece, è stata sottolineata la “conoscenza profonda della mitologia, dell’epica e della tragedia greca”.

Per la prima volta ci sono state anche due segnalazioni speciali: Daniele Antonietti con E Italo Calvino vinse il suo premio, e Rocco Civitarese con Miele. Il primo prende bonariamente in giro il Premio con un redivivo Italo Calvino che torna per vincere il premio a lui intitolato; il secondo è invece un manoscritto scritto a 15 anni da un autore ore 17enne.

????????????????????????????????????

Foto | Ufficio Stampa

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 70 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO