Salone del Libro 2016: piccoli editori, grandi progetti

Mai come quest’anno, la proposta dell’Incubatore del Salone del Libro sembra esprimere quella vitalità che si riscontra in tutta l’editoria indipendente, a dispetto delle grandi concentrazioni e di un numero di lettori in costante decrescita.

Noi di Booksblog siamo andati a esplorare fra gli stand dell’Incubatore che, quest’anno, gli organizzatori hanno deciso di privilegiare con un posizionamento ideale, a ridosso dell’ingresso del padiglione 1 del Lingotto.

Fra le proposte negli stand c’è quella di Lucio Morawetz che fa nascere dalla Libreria Utopia l’omonima casa editrice che parte con due romanzi, ci sono Emanuele Giammarco e Stefano Friani che lanciano la casa editrice Racconti che scommette sulle short stories, ci sono Roberta e Carlotta Rindone de L’albero delle matite che propone storie educative e libri che chiamano i piccoli lettori all’interazione.

Fra i debuttanti non mancano editori che esplorano gli ampi territori della saggistica: è il caso di Edizioni Epoké, di Edizioni Immanenza, di MnM Edizioni e di Circolo Proudhon Edizioni.

Istos scommette su un grande classico con un “vestito” tutto nuovo, Il Decamerone 2013, e I Cofaletti giocano con copertine che strizzano l’occhio a prodotti iconici dell’alimentazione e dei casalinghi. Autori Riuniti propone una nuova formula in cui gli editori sono autori e gli autori diventano editori. In parole povere: se ti pubblico il romanzo, tu mi aiuti mettendo a disposizione la tua competenza.

Nel video d’apertura gli editori si raccontano; scopriteli, ne vale la pena.

Video e foto | Davide Mazzocco

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 26 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO