La battaglia navale, Marco Malvaldi

I pensionati del BarLume inventati da Marco Malvaldi sono arrivati alla loro sesta indagine e La battaglia navale, edito come i precedenti cinque romanzi da Sellerio, è da due settimane in testa alla classifica dei libri più venduti in Italia. Davvero niente male per uno scrittore che piace anche ai critici e che nei suoi cinque precedenti romanzi è riuscito a far affezionare il pubblico agli avventori-investigatori del BarLume di Pineta.

Nel romanzo uscito in aprile c’è una vittima, una 24enne ucraina, e ci sono gli anziani avventori chiamati a giocare una partita che assomiglia a una battaglia navale per l’appunto:

“Un lavoro d'indagine vero, sul campo, è molto più simile alla battaglia navale. All'inizio spari alla cieca, e non cogli niente, ma è fondamentale che tu ti ricordi dove hai sparato, perché anche il fatto che lì tu non abbia trovato nulla è una informazione”.

battaglia-navale-malvaldi.jpg Mentre le indagini ufficiali vengono condotte dalle autorità, quelle ufficiose vengono gestite dalla Squadra Investigativa del BarLume che riuscirà con la propria ostinazione a raddrizzare un’indagine cominciata col piede sbagliato.

Marco Malvaldi sarà al Salone Internazionale del Libro per presentare La battaglia navale sabato 14 maggio alle ore 21, alla Sala Gialla del Lingotto. Ma non finisce qui perché Malvaldi presenterà anche L’infinito tra parentesi. Storia sentimentale della scienza da Omero a Borges, il libro edito da Rizzoli in cui lo scrittore e chimico accompagna i lettori “in un viaggio inaspettato tra scienza e letteratura, fisica e poesia, Dante, Blake e l’astrofisica, alla scoperta d’insospettabili coincidenze tra due mondi soltanto apparentemente lontani”. L’appuntamento è per sabato 14 maggio alle ore 14 all’Arena Bookstock.

Via | Sellerio

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO