All’International Book Forum le trattative per i libri che verranno

salonetorino2012_06jpg


Sono oltre 500 gli operatori accreditati all’International Book Forum 2016 che si svolgerà da giovedì 12 a sabato 14 al Centro Congressi Lingotto, all’interno del Salone Internazionale del Libro di Torino.

La metà degli operatori accreditati (250) arriva dall’estero, con ben 41 Paesi rappresentati (fra cui Giappone, Libano, Argentina, Egitto, Emirati Arabi Uniti, Taiwan e Armenia).

Germania (32 editori), Spagna (32) e Francia (27) sono i Paesi maggiormente rappresentati, ma ben 8 delegati arriveranno dalla Turchia che sta dimostrando una grande vitalità nella narrativa. Coerentemente con il programma del Salone, quest’anno l’IBF propone un focus sui Paesi Arabi.

La formula vincente del progetto è quella dello speed date, incontri b2b di massimo 20 minuti, per trattative più serrate e profittevoli. Il sistema negli anni è diventato ancor più efficace grazie all’informatizzazione dell’agenda. Gli operatori richiedono gli appuntamenti direttamente dal proprio profilo personale sul sito dell’Ibf e il sistema schedula automaticamente ogni incontro, ottimizzando le disponibilità e gli interessi di ciascun partecipante. Un software sviluppato appositamente per la kermesse torinese e ancora oggi unico in Europa.

Tra le numerose trattative andate a buon fine nelle passate edizioni, la vendita in Cina dei diritti di Giorgio Scerbanenco e di Dino Buzzati con La famosa invasione degli orsi in Sicilia e Sessanta racconti.

Via | Salone del Libro

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO