"Il libro della giungla", i racconti che hanno ispirato il film

La vita del cucciolo di uomo narrati da Rudyard Kipling

Uscirà nelle sale cinematografiche il prossimo 14 aprile “Il libro della giungla” adattamento in live action dell'intramontabile classico Disney, a sua volta basato sugli omonimi racconti di Rudyard Kipling.

The Jungle Book, questo il titolo originale del romanzo, venne scritto da Kipling nel 1894; si tratta, più che di un romanzo, di una raccolta di racconti dello scrittore Premio Nobel per la Letteratura nel periodo in cui visse nel Vermont e pubblicati su diversi giornali del luogo tra il 1893 e il 1894.

I racconti – alcuni dei quali illustrati dal padre di Kipling – affondano le radici nell’infanzia dello scrittore: egli infatti visse buona parte della sua infanzia a Bombay, in India, dove ritornò qualche anno dopo per lavorare come giornalista.

jungle_book.jpg

Protagonista della storia è Mowgli, il cucciolo di uomo, abbandonato nella foresta e adottato da un branco di lupi: sono loro i personaggi principali dei suoi racconti. Tra i più noti c’è sicuramente l’incontro con Mowgli e l’enorme mangusta di nome Rikki-tikki-tavi.

I racconti de “Il libro della giungla” sono in tutto 14; nel 1895 venne scritto un sequel del libro che  comprende, tra le altre, ulteriori cinque storie che vedono protagonista il piccolo Mowgli.

Dai racconti di Kipling sono state elaborate numerose trasposizioni cinematografiche, teatrali, ma anche cortometraggi, animazioni e videogiochi.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO