Alda Merini, il doodle di Google per la poetessa

alda-merini-doodle-google.jpg

Ottantacinque anni fa, il 21 marzo 1931, nasceva Alda Merini, una delle più importanti poetesse del Novecento italiano. “Sono nata il 21 a primavera” diceva nel verso di una delle sue poesie. A lei è dedicato il doodle di oggi (anche se in questi anni la primavera inizia il 20 marzo).

Nata a Milano da una famiglia modesta, minore di tre sorelle Alda Merini frequenta le scuole professionali, chiede l’ammissione al liceo Manzoni ma non supera la prova di italiano. Spinta da Giacinto Spagnoletti esordisce come autrice a quindici anni: due sue poesie compaiono nella Antologia della poesia italiana 1909-1949.

Nel 1947 viene internata nell’ospedale psichiatrico di Villa Turno. Negli anni Cinquanta viene spinta a proseguire da Eugenio Montale e Salvatore Quasimodo. Nel 1953 sposa Ettore Carniti e pubblica il suo primo volume di versi intitolato La presenza di Orfei, seguito nel 1955 da Paura di Dio e da Nozze romane. Nel 1955 nasce la primogenita Emanuela.

Per la poetessa inizia un lungo periodo di silenzio: viene internata al Paolo Pini fino al 1972. In questa lunga fase nascono altre tre figlie: Barbara, Flavia e Simonetta. L’esperienza negli ospedali psichiatrici prosegue fino al 1979 e verrà narrata nella raccolta La Terra Santa del 1984.

Nel 1981, alla morte del marito, dà in affitto una camera al pittore Charles. Nel 1983 sposa il poeta Michele Pierri. Si trasferisce a Taranto dove scrive La gazza ladra e il suo primo libro in prosa: L’altra verità. Diario di una diversa.

Tornata a Milano entra in terapia e attraversa un periodo molto produttivo dal punto di vista letterario. Nel 1993 vince il Premio Librex-Guggenheim "Eugenio Montale" per la Poesia, nel 1996 le viene assegnato il Premio Viareggio, nel 1997 il "Premio Procida-Elsa Morante". Nel 2003 esce per Einaudi Stile Libero il confanetto con videocassetta Più bella della poesia è stata la mia vita.

Nel febbraio 2004 viene ricoverata per problemi di salute all'Ospedale San Paolo di Milano: un amico lancia una campagna di sostegno economico per la poetessa che successivamente tornerà nella sua casa di Porta Ticinese. Alda Merini muore a Milano il 1° novembre 2009 nel reparto di oncologia dell'ospedale San Paolo a causa di un tumore osseo.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO