Noli me tangere, l'ultimo libro di Andrea Camilleri

Andrea Camilleri - Q&A: The 5th International Rome Film Festival

Arrivato al successo una ventina d’anni fa, già settantenne, Andrea Camilleri è uno dei più prolifici e venduti scrittori italiani. Dal 1994 a oggi sono usciti oltre 100 titoli firmati dallo scrittore siciliano (69 fra saggi, romanzi, libri-intervista, raccolte di racconti, pièce teatrali, testi radiofonici, partecipazioni a libri collettivi e saggi d’arte e 37 romanzi del ciclo di Montalbano).

03-nolimetangere.jpg Ormai novantenne, lo scrittore di Porto Empedocle continua a essere instancabile. Ben quattro i libri pubblicati nel 2015: La giostra degli scambi (Sellerio), Il quadro delle meraviglie. Scritti per teatro, radio, musica, cinema (Sellerio), Le vichinghe volanti e altre storie d'amore a Vigàta (Sellerio) e Certi momenti (Chiarelettere). Anche il 2016 inizia nel migliore dei modi per Camilleri che con Noli me tangere, uscito un paio di settimane fa, ha immediatamente guadagnato la terza posizione dei libri più venduti della settimana del 16-23 gennaio 2016 alle spalle di Papa Francesco e Nicholas Sparks.

Noli me tangere racconta la storia di Laura, una giovane bella e molto amata che ha sposato un famoso scrittore che la venera. Lei stessa scrive, va a teatro, è un'esperta storica dell’arte. Laura è capace di concedersi emozioni intense con altri uomini, quando lo desidera, senza farsi travolgere dal senso di colpa. È generosa di sé e delle proprie ricchezze. Ma, in certi momenti, su di lei cala un cono d'ombra che lei chiama “ghibli”, una sorta di vento desertico che la costringe a giorni di reclusione, lontano da quella mondanità che adora e la adora.

Una notte Laura scompare e a indagare sulla sua sparizione è il commissario Maurizi.

Nella presentazione di Mondadori si parla di pagine

costruite con la sapienza di un pittore che, pennellata dopo pennellata, svela le luci e le ombre di un panneggio finissimo: quello dell'animo di una donna inconsueta, affamata di vita e bisognosa di assoluto, per la quale il corpo non è che lo strumento che ci consente di arrivare a toccare lo spirito con la massima intensità. Andrea Camilleri dà vita a una pièce affilata e appassionante, che con le potentissime armi dell'arte – dal Beato Angelico e Tiziano fino ai versi di Dino Campana e a Cocktail Party di T.S. Eliot – indaga il fascino e il tormento di una donna, scavando sotto la patina delle ipocrisie e delle definizioni frettolose con le quali spesso cerchiamo di far tacere le nostre urgenze più profonde: e riporta alla luce i colori autentici di uno spirito fiammeggiante, capace di scelte radicali, tanto vivo da non temere la morte.

Via | Mondadori

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO