Salone Internazionale del Libro 2016: tutte le novità

È stata presentata questa mattina a Torino la ventinovesima edizione del Salone Internazionale del Libro che, come di consueto, si svolgerà dal 12 al 16 maggio nei padiglioni di Lingotto Fiere e nei vari punti della città che ospiteranno gli eventi del Salone Off.

A fare gli onori di casa è stata Giovanna Milella che la scorsa primavera ha raccolto il testimone da Rolando Picchioni alla presidenza della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura che organizza quella che è, da anni, la seconda più importante manifestazione continentale dedicata al libro e all’editoria.

Il tema conduttore scelto per l’edizione 2016 è “Visioni”, un auspicio di costruttiva lungimiranza, come ha tenuto a precisare il direttore Ernesto Ferrero: “Non generiche velleità utopistiche, ma la capacità di darsi progetti realizzabili. Vogliamo parlare di gente che sta andando lontano perché capace di questa visione”. Ancora al timone della kermesse torinese, dopo la breve uscita di scena della scorsa estate, Ferrero ha anche aggiunto che la linea sarà quella dell’“innovazione nella continuità”.

Dopo il dissesto dei conti dello scorso anno, il Salone Internazionale del Libro ha visto aggiungersi ai partner tradizionali (Regione Piemonte e Comune di Torino) nuovi finanziatori, pubblici e privati (fra cui Intesa Sanpaolo, Unicredit e il Ministero dell’Istruzione).

Il prezzo del biglietto d’ingresso non aumenterà, ma ne verrà creato uno a prezzo ridotto per la fascia serale.

Fra i “visionari” ospiti della kermesse ci saranno anche Roberto Cingolani, direttore dell’istituto italiano di tecnologia di Genova, Giulio Tonelli, responsabile dell’esperimento che al Cern ha permesso di scoprire il bosone di Higgs, Carlo Ginzburg, storico capace di coniugare scienze umane, arte e letteratura.

Il pittore e scultore Mimmo Paladino creerà un’opera realizzata appositamente per il Salone.

Dopo avere rifiutato l’Arabia Saudita, il focus del 2016 sarà sulla cultura araba, dal Marocco all’Iraq. Fra gli eventi speciali vi sarà la mostra dei quaderni del carcere di Antonio Gramsci.

Come di consueto, Il Salone Internazionale del Libro sarà l’occasione per celebrare le ricorrenze dell’anno: la kermesse del prossimo maggio, prendendo spunto dalle cifre tonde, omaggerà William Shakespeare e Miguel de Cervantes nel 400esimo anniversario della loro morte, l’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto a 500 anni dalla prima edizione e il centenario della morte del poeta torinese Guido Gozzano.

Via | Askanews

Foto | Ufficio Stampa Salone Internazionale del Libro

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 19 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO