Classifica libri 2015: i più venduti dell’anno

La continuità nel tempo ha premiato La ragazza del treno di Paula Hawkins davanti al sorprendente Carlo Rovelli

Il libro più letto dell’anno secondo la classifica di Nielsen Bookscan è stato La ragazza del treno di Paula Hawkins edito da Piemme. La performance di questo besteseller è seconda solamente a quella del libro che si è piazzato al secondo posto, Sette brevi lezioni di fisica di Carlo Rovelli. Questo libro di educazione scientifica, edito da una casa editrice piuttosto elitaria come Adelphi è riuscito a mettersi alle spalle tanti bestseller che hanno avuto magari “fiammate” settimanali più intense, ma non hanno saputo mantenersi così a lungo nella top ten.

Il caro e vecchio passaparola, insomma, continua a funzionare. Il libro della Hwkinks è uscito a luglio e fino a dicembre ha mantenuto una media settimanale di circa 10mila copie chiudendo con 240mila copie, 25mila in più della Ladra di libri di Zusak che aveva primeggiato nel 2014 (15esima nel 2015 con 85mila copie). Rovelli si è piazzato 2° con 170mila copie, mentre al 3° posto si è piazzato Fabio Volo che, pur essendo uscito a fine novembre, ha venduto ben 155mila.

Al quarto posto L’amica geniale di Elena Ferrante che ha venduto 150mila copie ed è diventato un caso editoriale con recensioni entusiastiche nel mondo anglosassone e ottimi risultati di vendita anche Oltreoceano.

Il fenomeno internazionale After si piazza con il primo volume della serie al nono posto: i cinque episodi, usciti fra giugno e novembre, hanno venduto la bellezza di 350mila copie.

Nella top ten dei più venduti ben quattro italiani (Volo, Ferrante, Camilleri e Ammaniti); bene la saggistica con gli exploit di Gianluigi Nuzzi, 6° con Via Crucis, e Emiliano Fittipaldi, 14° con Avarizia.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 11 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO