La New York Public Library mette a disposizione il suo archivio online

Disponibili online, gratis e ad alta risoluzione 187 mila documenti dell'archivio della NYPL

NEW YORK - DECEMBER 15: People work on computers in one of the reading rooms at the New York Public Library December 15, 2004 in New York City. Google, the internet search engine, has announced a long-term project to put 15 million books from seven of the world's most prestigious libraries online. Included will be the libraries of Harvard, Stanford, the University of Michigan, the New York Public Library and the University of Oxford, including the Bodleian. Books and periodicals from these libraries will be scanned and made available for search using Google. The project is expected to take six years at a cost of more than $100m. (Photo by Spencer Platt/Getty Images)

Un tesoro in un click. Da ieri, 6 gennaio, la New York Public Library, la biblioteca più grande - e bella - della Grande Mela ha messo a disposizione più di 180 mila - 187 mila, per la precisione - documenti custoditi, che da oggi sono scaricabili in formato digitale. Ad alta risoluzione. E gratis.

Nell'archivio c'è di tutto: mappe, litografie, posters, manoscritti, cartoline, fotografie, lettere, vecchi atlanti e manoscritti antichi, tutti disponibili ad alta risoluzione e accessibili a tutti, senza alcuna restrizione. Nell'archivio si possono trovare oltre 40 mila immagini stetoscopiche risalenti a due secoli fa, come questa di alcune cercatrici d'oro donne nel Klondyke, del 1898.

prospectors_custom-60882b2a90021a82b597813969692fb3e2f34697-s800-c85.jpg

Un grande passo in avanti che la NYPL fa verso la condivisione del sapere, sfruttando l'alta tecnologia e mettendo questo vasto patrimonio a disposizione dell'umanità. "Questi cambiamenti hanno lo scopo di facilitare la condivisione, la ricerca e il riutilizzo da parte di studiosi, artisti, educatori, tecnici, editori e gli utenti di Internet di tutto questo materiale", scrive la biblioteca in un comunicato per la promozione del grande evento. Fino a ieri molti di questi documenti erano sì accessibili, ma a bassa risoluzione e in molti casi veniva chiesto di pagare una piccola tassa prima della concessione delle opere. Da oggi invece è tutto gratuito, accessibile, facile e veloce.

Un patrimonio vintage in cui perdersi, per questo la  NYPL ha  organizzato la navigazione attraverso un mega scaffale digitale, dal quale prendere i documenti o in maniera random oppure utilizzando tag o keywords oppure in base all'anno.Se volete divertirvi un po' e avete a disposizione un po' - un bel po' - di tempo, allora cliccate qui e buona ricerca.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1353 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

0 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO