The Big Short, il libro da cui è tratto il film "La Grande Scommessa" al cinema da oggi

Oggi esce nelle sale italiane La grande scommessa, tratto dal romanzo di Michael Lewis e basato su una storia vera. Quella di un gruppo di ragazzi che "fiutarono" la crisi finanziaria del 2008, e riuscirono a lucrarci sopra.

Vi appassiona l'intricato mondo della finanza? Allora preparatevi: oggi 7 gennaio esce nelle principali sale cinematografiche italiane "La Grande Scommessa" , (titolo originale The Big Short) un film di Adam McKay con Brad Pitt - che è anche produttore - Christian Bale, Ryan Gosling, Steve Carell.
Un cast davvero incredibile che si completa con la presenza di attori come Melissa Leo, Marisa Tomei, Finn Wittrock, Karen Gillan, Tracy Letts, Hamish Linklater, John Magaro, Stanley Wong, Byron Mann, Rafe Spall, Jeremy Strong e Max Greenfield.

Se dopo aver visto il film, voleste anche leggere il libro dal quale è tratto il film, il titolo è The Big Short – Il grande scoperto, scritto da Michael Lewis, autore di un altro best seller negli States, Moneyball: The Art of Winning an Unfair Game, (da cui è stato tratto il film L’arte di vincere).
Una storia vera ambientata a New York, cuore pulsante del business americano. Protagonisti sono un gruppo di investitori che "fiutano", molto prima del 2008, che qualcosa non sta andando nel verso giusto. Così decidono di cavalcare l'onda della crisi finanziaria in arrivo "scommettendo" contro il sistema, e arricchendosi non poco.

La crisi finanziaria vista da un altro, insolito punto di vista, quello di speculatori visionari che hanno contribuito al declino, facendo molte volte precipitare gli eventi e uscendone vincenti. Un gruppo di ragazzi fuori dagli schemi e dai giri d'affari, ma intelligenti e audaci: una coppia di ragazzi con un budget di 100 mila dollari dal quale partire, un medico che a tempo perso si diletta a investire in Borsa ed elargisce consigli finanziari su un forum online e un finanziere con un'intuizione, esatta. Questi sono i protagonisti di un romanzo che, pagina dopo pagina, rivela un colpo di scena e una chiave di lettura per conoscere quello che è successo qualche anno fa a Wall Street.

Consigliato a chi ha un minimo di dimestichezza con la finanza Usa, The Big Short racconta, con dovizia di particolari, un mondo sommerso, conosciuto ai veri esperti del sistema, vorace, violento e ricco di contraddizioni e che apre gli occhi a chi ancora si chiede cosa sia successo in quel periodo tra settembre e ottobre del 2008, quando il mondo occidentale si è svegliato in una delle peggiori recessioni economiche dai tempi della Depressione del 1929.

Michael Lewis è uno scrittore e giornalista americano; laureato in economia, inizia a lavorare alla Salomon Brothers di New York, una delle banche più famose del mondo. È qui che conosce il mondo della Borsa e della finanza, un mondo oscuro, pieno di gente pronta a tutto pur di guadagnare sempre di più. Un impatto forte, che lo porta a scrivere il suo primo libro sul tema: Liar's Poker. Abbandonato per sempre il mondo degli investitori bancari, inizia a scrivere per numerosi giornali, dal settimanale inglese The Spectator al The New Republic, fino al New York Times, per il quale collabora tuttora.

Iniziativa in collaborazione con Universal Pictures Italia


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO