Festival internazionale degli editori indipendenti: un'ottima prima edizione

Se da un parte si creano grandi aggregazioni editoriali come la Mondadori-Rizzoli, dall’altra i piccoli editori indipendenti rivendicano i propri spazi (anche) attraverso eventi e manifestazioni che fanno da vetrina alla propria produzione. Dal 19 al 22 novembre è andato in scena, fra Bari e Lecce, il primo Festival internazionale dell'editoria indipendente, un evento inedito nel panorama italiano e con diverse anime: un lato business, con una missione incoming di operatori esteri e tavole rotonde di confronto fra editori europei; una mostra mercato con i libri di oltre 40 case editrici, regionali e nazionali; un premio letterario della Città di Bari, il Sinbad 2015 che ha visto vincere nella sezione narrativa straniera, la canadese Miriam Toews, con il romanzo I miei piccoli dispiaceri (edito da Marcos y Marcos) e per la narrativa italiana Tommaso Pincio con Panorama di NN editore.

La manifestazione è stata sostenuta dalla Regione Puglia che ha deciso di scommettere su questo settore che ha un valore aggiunto di due miliardi e mezzo di euro e conta 22mila imprese e 55mila addetti.

“Siamo convinti non solo che con la cultura si mangia ma che la cultura riesca a nutrire l'economia del mondo. Il libro è importante, sia sul web sia cartaceo. Dobbiamo lavorare insieme con gli altri Stati, europei e non solo, perché la cultura divenga l'anima vera dell'economia”,

ha spiegato l'assessore allo Sviluppo economico e all'industria turistica e culturale della regione Puglia, Loredana Capone.

Una particolarità del Premio Sinbad è che la scelta degli scrittori a cui attribuire il riconoscimento non è avvenuta all’interno di una camera di consiglio, ma con una discussione pubblica che ha permesso al pubblico di assistere a una lezione sulle dinamiche e le difficoltà che portano una giuria a scegliere il titolo da premiare.

Un epilogo davvero innovativo, le cui parole d’ordine sono state trasparenza, qualità e pluralismo, tanto che qualcuno ha visto in Sinbad un anti Premio Strega.

Via | Askanews

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO