Buon Ferragosto... in giallo!

Qualche racconto breve per rinfrescare i caldi giorni d'agosto: è l'antologia “Ferragosto in giallo” di casa Sellerio

Ferragosto in giallo

Buon Ferragosto

amiche e amici di Booksblog. E, naturalmente, il nostro buon Ferragosto si traduce in consigli di lettura. Quale lettura consigliarvi per Ferragosto se non l’antologia Ferragosto in giallo della Sellerio?

Nel pieno dell'estate italiana, con una virata a Barcellona, che poi tanto diversa dal nostro sud certe volte non sembra, alcune grandi film del giallo hanno immaginato sei racconti brevi ambientati proprio nella calura che avvolge i giorni intorno al 15 agosto. Dietro le storie proprio loro, Andrea Camilleri, Gian Mauro Costa, Alicia Giménez-Bartlett, Marco Malvaldi, Antonio Manzini, Francesco Recami, sei tra i più famosi autori noir attualmente in circolazione.

C'è Montalbano alle prese con uno strana morte in spiaggia, avvenuta proprio durante i tradizionali falò di ferragosto che animano le coste siciliane, ancora lungomari siciliani per a far da sfondo ad uno strano fenomeno meteorologico, “la lupa” di Menfi che stuzzica la curiosità di Baiamonte, impantanato in una vacanza gastronomica con la fidanzata Rosa.

È un libro di compagne ufficiali, ma anche di maliarde insomma, come la bella biondona dal fisico mozzafiato che assomiglia a Elenoire Casalegno e coinvolge un tranquillo tassista in pensione (ottantenne ma appassionato perso della sua roadster) in una serie di inseguimenti tra le stradine di una Milano semi-deserta, o la prestante ma un po' stagionata (e parecchio siliconata) moglie del “biecorusso”, milionario sovietico e ceffaccio privo di eleganza assassinato nel resort non lontano dal BarLume, che attira le mire investigative de Barrista e i Vecchietti di per finire con un inno all'amore di Petra Delicado e del suo fedele Sancho Panza, ops volevamo dire Fermín Garzón naturalmente (leggendario compagno di lavoro dallo stomaco accogliente e il naso fino) attirati intorno ad un brutto affare che sembra coinvolgere il commissario Carreras e una delle sue pistole d'epoca, in una storia da risolvere a colpi di gin tonic.

Mi sembrava tutto così assurdo: quelli di fuori volevano venire qui, e la gente di qui faceva il possibile per andarsene fuori. Eravamo riusciti a mettere insieme un mondo così bislacco che sarebbe potuto saltare in aria da un momento all'altro, per effetto delle proprie contraddizioni.

Bar affollati e città svuotate immerse nella calura, e poi tante sigarette, elettroniche o meno, ricchi stranieri e coppiette nostrane con il pallino dell'investigazione, per rinfrescare le meningi nel congestionato orizzonte contemporaneo.

Ferragosto in giallo
con racconti di Andrea Camilleri, Gian Mauro Costa, Alicia Giménez-Bartlett (tradotto dallo spagnolo all'italiano di Maria Nicola) Marco Malvaldi, Antonio Manzini, Francesco Recami
Sellerio, 2013

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO