Morto Luca Rastello, scrittore e giornalista

maxresdefault.jpg

Si è spento ieri, 6 luglio, Luca Rastello, giornalista e scrittore, dopo anni trascorsi a lottare contro il cancro, malattia che lo aveva duramente colpito nel 2006.

Una vita trascorsa alla ricerca della notizia, tramite inchieste giornalistiche trasformate in libri, dossier. Direttore de L’indice dei libri del mese, Narcomafie e Osservatorio Balcani e Caucaso, ha lavorato nelle redazioni de La Repubblica a Milano e Torino.
Amante dei viaggi, tramite l'esperienza con il settimanale Diario, aveva avuto modo di unire questa passione alla necessità di approfondire storie tramite reportage e inchieste giornalistiche.

Non solo giornalismo: Rastella ha pubblicato anche libri; il primo “La guerra in casa” (Einaudi, 1998), racconta la ex Yugoslavia vista dalla sua esperienza da cooperante. Lucidità, sintesi e chiara descrizione dei fatti, questi gli elementi dei suoi reportage, senza dimenticare l'impegno nelle questioni che più gli interessavano, come i migranti, tema affrontato in un altro libro "La frontiera addosso”, (Laterza, 2010).

C'è poi "Io sono il mercato” (Chiarelettere, 2009), in cui raccoglieva i racconti di un narcotrafficante italiano; “Binario morto” (Chiarelettere 2013), reportage scritto con Andrea De Benedetti sul percorso inesistente del corridoio ad alta velocità Lisbona-Kiev che dovrebbe incorporare la Torino-Lione e “I buoni”, (Chiarelettere, 2014), sguardo critico sulle organizzazioni benefiche, in particolare dell'antimafia, un libro che ha acceso un aspro dibattito contro associazioni come il Gruppo Abele e a Libera di don Luigi Ciotti e che gli ha portato durissime critiche.
Un romanzo a metà tra lo storico e l'autobiografico è "Piove all’insù” (Bollati Boringhieri 2007), in cui narra il rapporto tra la sua generazione e quella precedente nel periodo degli Anni di Piombo.
Rastella stava per scrivere il secondo episodio de "I buoni", del quale voleva creare una trilogia. Purtroppo la malattia gli ha impedito di terminare il suo lavoro.

Credits | Youtube

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO