Lo scrittore spagnolo Enrique Vila-Matas e il concetto di “finzione”

Kassel non invita alla logica è l’ultimo libro dello scrittore spagnolo Enrique Vila-Matas, pubblicato in Italia da Feltrinelli. In occasione della presentazione milanese del libro, Enrique Vila-Matas ha fatto delle interessanti riflessioni sulla letteratura. Prima di tutto si è soffermato sul concetto di finzione:

La finzione letteraria è un grande strumento per poter dare una interpretazione diversa rispetto al discorso ufficiale, sia esso il discorso familiare, economico, religioso, televisivo... Attraverso la finzione si può dire qualcosa di altro, un discorso diverso che si avvicina più degli altri alla verità

Poi su alcuni scrittori “immersi fino al collo nella finzione”:

Quando guardo alla storia della letteratura universale vedo che gli autori che erano immersi fino al collo nella finzione, come Kafka per esempio, sono quelli che si sono avvicinati molto di più alla verità rispetto ad autori che sono considerati realisti

Enrique Vila-Matas, Kassel non invita alla logica

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO