Gli 800 anni della Magna Carta (ricordata anche da Google con un doodle)

Ottocento anni di Magna Carta: il documento fondante delle norme dell'esercizio del potere

Il 15 giugno 1215 il Re d'Inghilterra Giovanni Senzaterra concedeva la Magna Carta: un documento su cui sono nati gli ideali della democrazia occidentale. L’evento è celebrato in molti modi e online Google ha dedicato un simpatico doodle animato a questa firma storica

Era il 1215 quando i baroni in rivolta contro le tasse imposte dalla Corona ottennero da re Giovanni questa carta, che fra molte altre cose stabiliva un principio cruciale: nessun uomo libero può essere imprigionato senza un giusto processo. Re Giovanni certo non pensava che quel testo strappatogli a forza sarebbe diventato così importante e che avrebbe avuto un impatto simbolico sulla storia, dalla dichiarazione di indipendenza su cui nacquero gli Stati Uniti, alle lotte delle suffragette, di Gandhi, di Nelson Mandela che si rifecero a questo illustre precedente storico.

Claire Breary, a capo dei manoscritti medievali della British Library, la Biblioteca nazionale di Londra che detiene due delle quattro copie esistenti al mondo, spiega:

La Magna Carta è importante anche oggi perché per la prima volta stabilì le regole dell'esercizio del potere, e in tutti i secoli seguenti è diventata un simbolo di libertà e diritti, è nota in tutto il mondo come il testo che difende da qualunque tirannia.

Secondo un sondaggio dell’Ipsos quasi due italiani su tre, il 62%, hanno sentito almeno parlare della Magna Carta. “È interessante osservare” dice Nando Pagnoncelli, presidente di Ipsos Italia, “che si associa la Magna Carta ai diritti umani fondamentali, soprattutto allo Stato di diritto e al processo con giuria”.

Magna Carta

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 46 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO